Arcana Domine
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti

Frammento III

Andare in basso

Frammento III Empty Frammento III

Messaggio Da Picci il Mar Mar 01 2016, 12:54

Porto di Entelios, II maggio 1272



Dieci anni fa vedevo per l’ultima volta Entelios, mentre sbarcavo dalla nave dai Comuni che mi aveva condotto nell’Ovest, lontano dalla mia famiglia e dai miei compagni di studi. Tre giorni fa, quando ho rincontrato i suoi lunghi moli affollati, odorosi di alghe e birra, è stato come rivivere un doloroso addio, stavolta rivolto al presente, e riabbracciare una parte dimenticata del mio passato.

A differenza mia, in questi giorni Sir Osric è eccitato come un giovane battezzato dalla prima notte trascorsa con una fanciulla di taverna. Nella confusione onnipresente di marinai e carpentieri, dove il nome dei Ronuà risuonava ogni dieci parole, ha coordinato la sua piccola schiera di soldati forniti dalla casata Custos Ari mentre scaricavano i due carri di bagagli e li issavano a bordo della Gloria Lexita, la magnifica galea di Lord Renio Ronuà, giovanissimo primogenito di Lord Augusto, che ci condurrà nel nuovo mondo.

All’arrivo siamo stati indirizzati dal capitano in seconda, Sir Celesus Hilof, il braccio operativo di Lord Renio a bordo. Questo fiero e rude Templare di Lex e i suoi incredibili baffi spruzzati di grigio ci hanno accolto con un inaspettato e virile benvenuto: Lex ha voluto che costui abbia conosciuto in gioventù Lord Ulric durante una guerra di confine e che estenda le sue simpatie anche agli eredi di coloro che ha stimato. Grazie a lui abbiamo ricevuto informazioni che altri avrebbero dovuto guadagnarsi sul campo.

Davanti ad una mappa, il Templare ci ha illustrato le tappe del viaggio. Da Entelios nei Marchesati partiranno verso est la Gloria Lexita e l’Argentea, l’enorme ammiraglia della casata Ronuà, comandata personalmente da Lord Augusto. Sbarcheremo indi nel porto di Aquae Tertiae, nei Comuni del Sud, e poi al golfo di Vindoratis, ai piedi della città del Bianco Forte, nel regno di Pendragon, e poi ancora a nord, oltre il Mare Ghiacciato e la temibile isola dei Florjark, fino a circumnavigare il continente. L’intero viaggio da Entelios fino alla destinazione prescelta nella costa nord dovrebbe durare poco più di cinquanta giorni, imprevisti esclusi. Ci è stato spiegato che i carpentieri Ronuà hanno progettato appositamente per un viaggio così lungo tutte le navi e che si sono divisi tra i vari regni per coordinare le altre maestranze: tale è la fama di questa casata di armatori in tutto il continente.

L’impresa mi appare sempre più imponente ad ogni informazione che ricevo da Sir Hilof. Per oltre tre anni, sono state inviate squadre di esplorazione nei territori settentrionali per preparare la spedizione. Per altri due anni, ben quattro grandi casate dei vari Regni - i bellicosi Nordrake dalle Baronie, i colti Amenitis dai Comuni, i potenti Magnusdomini e Augustus da Pendragon – hanno investito per massicciamente nella costruzione di nove navi e nell’allestimento della spedizione, con il contributo economico e militare di altre cinque ricche famiglie: Ronuà e Hilof dall’ovest, Trimartello dal nord, Ferroguanto e Nevereo dal sud. Se Lex lo vorrà, una potenza di quasi milletrecento uomini sbarcherà a nord per costruire la prima colonia del nuovo mondo.

Quando domani la Gloria Lexita leverà l’ancora sul mare Medaneo, diretta ad Aquae Tertiae, mia antica patria, sarà posto il primo tassello di un grande mosaico di cui solo Lex conosce l’immagine finale. Di ogni pezzo è stata già scelta la collocazione: chissà a quale figura Egli mi ha destinato a contribuire...



Per grazia di Lex,

Glauco di Blanchevalle, Sapiente del Sud
Picci
Picci

Messaggi : 324
Data d'iscrizione : 04.03.14

Foglio GDR
I miei personaggi:

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.