Arcana Domine
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti attivi

Dicerie "una Selva Oscura"

Andare in basso

Dicerie "una Selva Oscura" Empty Dicerie "una Selva Oscura"

Messaggio Da Lord_Khazard Gio Mar 13 2014, 23:16

Un paio di fratelli celti(ci):
"E' veramente una seccatura... la cacciagione è sempre più spesso deformata. Guarda qua! Un altro cervo mutato! Potremmo andare a barattare con i nostri vicini intanto che la situazione migliori, Yzgorn?"
"Non dire fesserie, questo è un problema serio che va affrontato! Non vorrei mai che crescesse una mano gigantesca anche nella nostra foresta!"


Due uomini nei pressi della taverna:
"Cosa ti avevo detto? Hai visto che quel mercante straniero li ha comprati?"
- Si, anche se mi chiedo cosa se ne faccia... certo ha pagato veramente a peso d'oro quelle schifezze. Soprattutto... che cavolo di funghi... frutti... cos'erano?
"Poco importa, di certo non mordono! Come al solito ti fai troppe domande, andiamo a berci un paio di monete del ricavato piuttosto"
- Si hai ragione, tu vai avanti che ti raggiungo, faccio un salto a vedere se attorno alla fucina ne trovo degli altri.


L'Onto ritorna dalle commissioni in città:
"Hoi Ciocca? Gàstu sentìo? I dìse che sia pién de demoni nea foresta vérso i Celti. Maedetti Celti strigoni e indemoniai!"


Un paio di Celti, attorno ad un fuoco nella foresta vicino al monte Sufo

"Hai sentito dei problemi nella foresta? Chissà chi è stato! Secondo me è colpa di quei maghi che hanno quasi distrutto l'isola!"
"Ma non direi, la loro dose di rogne l'hanno già data, credo sia colpa dei Fargan di LeGard, si sa che si credono i più importanti anche se contano meno della delle scarpe di un mendicante senza gambe!"
"Sì, in effetti hai ragione, potrebbero aver chiesto ai loro amichetti Elfi Neri, si sa che sono tutti devoti ai demoni!"
"Già, fortuna che almeno degli Elfi Bianchi finora ci si può fidare, ma chissà fino a che punto!"
"Sai che ti dico, risolta sta cosa mi sa che vado da mio cugino e mi metto in contatto con l'Unione Silvana, a questo punto mi pare chiaro che siano gli unici che ci capiscono qualcosa"




A Nuova Eliopolis, quartiere Winterklinge, al mercato, un elfo nero si muove felice da un banchetto ad un altro, con una lista in mano.

"Oh, quante belle cose! Questo mese il mercato è fornitissimo! Così tante merci dall'Oriente! E i prezzi non sono male! Penso proprio che troverò tutto quello che mi serve!"
ridacchia e si muove saltellando e cantando "...i sogni son deeesideeeriiii...."
Lord_Khazard
Lord_Khazard

Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 24.12.13
Età : 36
Località : Udine

Foglio GDR
I miei personaggi: Cain Marshall

Torna in alto Andare in basso

Dicerie "una Selva Oscura" Empty Re: Dicerie "una Selva Oscura"

Messaggio Da Lord_Khazard Gio Mar 13 2014, 23:38

Primi di marzo 1014 - Libera città di LeGard

Difficile non notare il gruppetto di Celti: due tizi dall'aria vagamente meno selvaggia della media accompagnati da quattro energumeni vestiti di pellicce e armati d'ascia, percorrono le vie cittadine "scortati" da un paio di soldati cittadini dall'aria perplessa, raggiungono la sede del Consiglio, consegnano un rotolo di pergamene all'usciere e se ne vanno, taciturni come sono arrivati.

Primi di marzo 1014 - Isola di Arius

Tra lo stupore generale una piccola imbarcazione attracca al porto, ne scendono due celti in tunica bianca scortati da quattro guerrieri silenziosi e guardinghi. Senza fretta raggiungono l'edificio dell'Accademia, consegnano un plico al portinaio e s'incamminano nuovamente verso il porto, tra gli sguardi attoniti degli abitanti dell'isoletta.

Primi di marzo 1014 - Posto di guardia di Castel Ippogrifo

Due giovani druidi in vesti chiare s'avvicinano alle mura, scortati da quattro guerrieri armati di tutto punto, i volti dipinti con i simboli rituali e grosse asce da battaglia saldamente sorrette tra le mani.
Nessuna dimostrazione d'aver gradito il cordiale saluto rivoltogli dalle guardie.
"Rechiamo un messaggio per Lord Eddard"
"Accomodatevi, siate nostri ospiti, potrete consegnarglielo di persona."
"Fate in modo che gli arrivi senza indugio"
"Ma non volete entrare...?"
Nessuna risposta, mentre i messaggeri s'incamminano sulla strada del ritorno.


Primi di marzo 1014 - Acropoli di Eliopolis

Un druida e un guerriero celta percorrono le vie cittadine senza fretta, vista non inusuale in città, come molti messaggeri prima di loro raggiungono l'acropoli e lasciano un messaggio per l'Arconte e i nobili.
"Questo era l'ultimo... ora possiamo raggiungere gli altri e bere qualcosa al quartiere Winterklinge... Non muoio dalla voglia di tornare a casa, ho paura di quello che ci potrei trovare."
Lord_Khazard
Lord_Khazard

Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 24.12.13
Età : 36
Località : Udine

Foglio GDR
I miei personaggi: Cain Marshall

Torna in alto Andare in basso

Dicerie "una Selva Oscura" Empty Re: Dicerie "una Selva Oscura"

Messaggio Da Lord_Khazard Lun Mar 17 2014, 14:57

17/03/1014

Al porto di LeGard, notte fonda.

<Ehi, una nave in arrivo!>
<che cazzo stai dicendo novellino, non aspettiamo navi a quest'ora... Ma... Porco Lex! Hai ragione! Bravo novellino!
Ehi, ma la stiva sta andando a fuoco! Presto! Spegnetela!>

Finito il lavoro, le prime luci dell'alba.

<Ah, maledetto Ecator! Tutta la notte a sgobbare ed ora sono veramente distrutto... Che lavoro del cazzo, meno male che il turno è finito.
Ehi novellino, che cazzo stai guardando?>

Il marinaio alzò gli occhi, e ciò che vide fu una cosa che gli si impresse negli occhi.

La vela maestra era verde, e il marinaio capì subito che si trattava di pelle, pelle orchesca, cucita malamente. Cucita in maniera irregolare, da cui sporgevano pezzi di organi.

Al centro di essa c'era una testa, una testa di orco, che penzolava in balia delle onde.

Il marinaio soffocò un conato di vomito, si girò verso il ragazzino, giusto in tempo per prenderlo al volo mentre stava cadendo a terra svenuto per l'orrore.

Riguardò la vela, e scorse le ossa, cucite anch'esse, che formavano una frase:

REATO: ESSERE IL PRESCELTO DI ECATOR, FALSO DIO

GIUDIZIO: COLPEVOLE

SENTENZA APPLICATA: MORTE

E sotto di questa, delle parole marchiate a fuoco: Lazarius dei Drachetingi

Nel frattempo, un altro marinaio usciva dalla stiva da cui ormai usciva un flebile fumo, portandone fuori mazzi di fiori di colore neri, verdi e rossi.
Lord_Khazard
Lord_Khazard

Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 24.12.13
Età : 36
Località : Udine

Foglio GDR
I miei personaggi: Cain Marshall

Torna in alto Andare in basso

Dicerie "una Selva Oscura" Empty Re: Dicerie "una Selva Oscura"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.