Arcana Domine
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti

Dracarys - come è andato?

Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Mar Ago 16 2016, 22:03

Come saprete dal 12 al 14 agosto 2016 si è giocato Dracarys, un larp kolossal da 350 giocatori organizzato da Terre Spezzate con la collaborazione di molte altre realtà larp.

www.dracarys.it

Cosa distingue dracarys da altri live italiani con molti personaggi tipo bollaverde, grvitalia, vilegis?
Dracarys è stata una oneshot dove tutti i personaggi erano scritti dallo staff. Questo vuol dire che gli autori hanno scritto 350 completi di background, rete di legami, obiettivi, intrecci di trame principali e secondarie. In poche parole un lavoro immane! è stato sicuramente il primo, e credo sarà l'unico, larp italiano dove si fonde l'anima da larp con pg scritti diciamo "nordica" e quella dei larp di massa.
Secondariamente l'ambientazione era trono di spade, quindi niente razze inutili come orchi nani elfi gnomi minotauri tiranidi gatti fate, ma solo umani.

Bene, in molti mi avete chiesto come è stato un live di questa portata. La mia risposta è "bello, ma..."

COSE BELLE
- il sistema monetario. Per quanto avesse la cosa bizzarra di essere in base 7 (1 argento = 7 rame, 1 oro = 7 argenti) era molto funzionale in quanto tutto, compreso il cibo e il bere, era comprabile in gioco. Questo ha creato una economia molto dinamica visto che i soldi servivano anzitutto per mangiare, e in un mondo dove un pollo costava più di un amplesso potete capire quanto fosse importante.
- l'allestimento. Il mondo di gioco era vivo e palpabile, al mercato c'erano carretti pieni di frutta e verdura da comprare, un intero accampamento con più di dieci tende storiche era stato piantato sui prati, il castello stesso, il laboratorio alchemico, l'infermeria, la taverna, il bordello (ma cazzo non c'era mai nessuna). Insomma il grado di immersione era molto elevato
- il party after live in piscina, perchè si, vedere tutti i lord in costume da bagno non ha prezzo
- il sistema di gioco. Molto simile a quello della fortezza dei vinti, con solo due chiamate oltre quelle di sicurezza, ossia "dracarys" (tipo vincolo!) per la magia e "morghulis" per comunicare una morte immediata (tipo mortale! per capirsi)
- la quantità di cose da fare. Di solito nei live di massa ci sono molti tempi morti. Qui c'era costantemente qualcosa da fare!
- l'aver avuto dei giocatori internazionali, con cui parlare in alto valyriano (inglese) e per cui vi erano delle trame appostite, ad esempio una parte di dungeon si apriva solo recitando una parte in antico valyriano, cioè russo, per far giocare i player russi
- il lavoro degli scenografi era di alto livello, dallo specchio parlante, al teschio di drago enorme nella cisterna (vedi foto) al dungeon vero e proprio, costruito con pareti da abbattere e porte che esplodevano, arrivando al cucciolo di drago robot e alla spada infuocata vera di thoros di myr

Insomma tanta roba. Potete trovare più o meno lo stesso nel resoconto del famoso larper Claus Raasted qui sotto:
https://medium.com/@clausraasted/32-i-was-a-warlock-at-a-game-of-thrones-larp-in-italy-7d3d9c08c62a#.kipjreiu4

MA...
Se avete letto il pezzo di Claus ed il mio vi sarete accorti che manca qualcosa, quel qualcosa che dovrebbe essere una parte importante di un larp, ossia i pg e la trama. Su questo e altro ho avuto la sensazione che fossero sottotono.
- I personaggi erano interessanti, ma buona parte erano degli archetipi coiaincollati. Io che avevo un uomo d'arme opportunista avevo gli stessi paragrafi che avrebbe avuto un ladro, un mendicante o un qualsiasi furfante
- il mio gruppo di gioco, i costruttori del castello, erano mal scritti. il castello aveva un sacco di segreti che avremmo dovuto conoscere avendoci lavorato per tre anni e invece non sapevamo nulla. La gente ci veniva a chiedere dove fosse la torre con il teschio di drago e noi manco sapevamo ci fosse
- la mancanza di una chiusura vera e propria, di una bella campale finale. Invece c'è stato un duello abbastanza patetico e uno chiusura pilotata che nessuno avrebbe intralciato, senza un vero e proprio climax. La sensazione era di "siete qui perchè dovete esserci e vedere come finisce la storia"
- la mancanza di uno scontro degno di questo nome. alla fortezza dei vinti avevamo fatto la battagliona finale, e anche se eravamo un centinaio era stata epica! qua con 350 personaggi di cui almeno 200 saranno stati militari una bella battaglia avrebbe reso molto e invece niente.
- le scenografie erano stupende ma generavano l'effetto "attrazione di Gardaland": c'era la fila per andare dal teschio, la fila per entrare nel dungeon, la fila per andare a parlare con lo specchio, la fila per vedere la scena del delitto della sposa assassinata, che AMMAZZAVANO letteralmente il realismo. Perchè si vedere una damina Tyrell benvestita che si mette a strisciare nel dungeon pieno di ragnatele fa schifo.
- in generale la presenza inizialmente pacifica di troppe casate era troppo insensato, andava bene qualcuna ma tyrell, lannister, martell, bolton, carstark, greyjoy e cavalieri della valle, più guardiani della notte, culto militante e fratellanza senza vessilli era un po' troppo minestrone, dava troppo l'idea di racchiudiamo tutto il westeros in un castello. capisco l'intento ma ammazzava il realismo. ci sarebbe potuto stare se fosse stato un live di guerra
- sempre riguardo il mio gruppo, c'era tutta una backstory del castello legata al live prequel "la tempesta" giocato a modcon che avrebbe potuto pesare di più ed essere tenuta da conto, mentre invece sembrava che il castello fosse stato invaso da tutte ste casate, senza alcun ritegno per il signore del castello e le sue povere QUATTRO guardie. Allora dico io, c'erano quasi tutte le fazione di GOT compreso un contingente sostanziale di guardiani della notte e non vi era modo di mettere un numero credibile di guardie del castello?
- diversi errori nelle schede dei personaggi, legami che non tornavano o frasi in palese contraddizione tipo "porta alle X ora un gruppo di persone in tale posto e mi raccomando vacci da solo" o mancanze come la cassa dei lannister che non è mai stata consegnata
- Palesi errori di ambientazione, sia dallo staff che dai pg, tipo il culto dei sette che compie miracoli, quando a quanto mi dicono dovrebbe essere una religione inventata e priva di poteri magici, o le casate che si dichiarano fedeli all'erede targaryen appena manifestata
- io poi ho avuto sfiga col pg, avendone avuto uno troppo diverso da me e che mi ha dato fastidio interpretare, tant'è che non vedevo l'ora arrivasse la fine live. Tutto questo era dovuto al fatto che l'assegnazione dei pg si basa sul più veloce a cliccare, così esauritesi le scelte che mi interessavano ho preso quel che rimaneva anche se non mi piaceva.
- le scenografie erano si spettacolari ma francamente da un live che so esser stato promosso dagli scenografi con l'intento di fare un kolossal, il cui nome era "fuoco di drago", beh ecco io mi aspettavo un drago sputafiamme... se non ai livelli di dragon bane almeno capace di incutere timore. Per capirsi alla fortezza dei vinti ero rimasto sconvolto da alcune cose (lo zombie nel fossato, le frecce infuocate, la palla di fuoco dalla torre) qui ho visto cose belle ma niente che mi sorprendesse tranne forse la maniglia parlante. Il resto erano fumogeni e pilastri di polistirlo e tanti falò

Come avrete inteso sicuramente parte della mia delusione deriva dal pg e dal gruppo, ma non solo. Anche se ci sono palate di commenti entusiasti su dracarys (e vi invito a leggerli sulla pagina facebook) ho sentito altre voci scontente come la mia
Al netto di tutto, ascoltando solo le mie sensazioni, mi sono entusiasmato molto di più a Requiem in Nebula che a Dracarys, segno che alla fine più che la scenica conta la sostanza.

Sentitevi liberi di commentare, chiedere e anche aggiungere il vostro resoconto per chi ci fosse stato


Ultima modifica di Robur il Sab Ago 20 2016, 14:49, modificato 1 volta
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Lolly il Mar Ago 16 2016, 22:48

Sono stata anche io a Dracarys. È stato un live fantastico, per me cambiare stile e scoprire quello più immersivo di Terre Spezzate è stata una boccata d'aria. In quanto inesperta di larp, non posso esprimere un commento forse molto professionale, però vorrei provare a dire qualcosa al riguardo.

Pro
-immersività quasi totale, se non per alcuni errori (vedi tensostruttura dove dormiva la gente off game che è diventato un riparo all'ombra in game per chi ha assistito all'ultimo duello =_=")
-location stupenda
-TROPPE cose da fare ahah <3
-regolamento semplice ed efficace, anche per le scene di sesso che a dire il vero sono molto delicate (avrei potute giocarle io che sono minorenne, tant'è che avevo una pg prostituta lol)
-scenografia meravigliosa, diamine

Contro
-Valyriano: solo quelli di essos e i sapienti sapevano parlarlo...ma questo è stato un problema per i giocatori internazionali che, poveri, avevano solo noi con cui parlare, e io stessa non è che abbia un inglese molto fluido, anzi :/ secondo me doveva essere parlato da molte più persone, anche se magari malaccio...
-Giocatori nuovi: avevo scelto il mio pg perché aveva due romance e un amico e due di questi legami sono stati cannati a causa di giocatori inesperti. C'è da dire che molti giocatori nuovi, però, hanno giocato benissimo, comunque
-Workshop un po' frettolosi e non sempre ben organizzati
-Scene madre date in mano a giocatori troppo inesperti. Ho visto un rogo che sembrava vero con una persona che non ha urlato o che, se lo ha fatto, io manco ho sentito. Sacrificio finale del guerriero sopravvissuto alla mischia: una pugnalata nel collo molto svelta e via.
-Purtroppo per le tante persone non sempre il play to lose è stato rispettato e tanti guerrieri prendevano millemila colpi prima di andare a terra, al contrario dei massimi 4-5 per un guerriero plattato
-Ultima scena e ultimo duello davvero ridicolo, la gente rideva

Un giocatore che ha seguito TS per più di 10 anni ha detto che non ha apprezzato l'evento in quanto troppo commerciale...beh, è vero, bisogna dirlo (filosofia -> se paghi hai i pg migliori e prima)...ma visti i costi forse era un male necessario (non ce abbia apprezzato, s'intende).

Aggiungo roba più tardi che adesso devo smollare il pc, lol
Lolly
Lolly

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 20.07.14
Età : 21

Foglio GDR
I miei personaggi: Kora, l'amazzone; Lilian, la geomante dei dardi dell'urto; Emily, la dolce taumaturga; [Ombre dal passato] Morrigan, il medico misterioso

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Ven Ago 19 2016, 11:52

Io spero in Alan e Mauro, non ho commenti interessanti o domande da fare per ora.
GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Sculptor il Ven Ago 19 2016, 13:52

Robur ha scritto:
- le scenografie erano stupende ma generavano l'effetto "attrazione di Gardaland": c'era la fila per andare dal teschio, la fila per entrare nel dungeon, la fila per andare a parlare con lo specchio, la fila per vedere la scena del delitto della sposa assassinata, che AMMAZZAVANO letteralmente il realismo. Perchè si vedere una damina Tyrell benvestita che si mette a strisciare nel dungeon pieno di ragnatele fa schifo.
- in generale la presenza inizialmente pacifica di troppe casate era troppo insensato, andava bene qualcuna ma tyrell, lannister, martell, bolton, carstark, greyjoy e cavalieri della valle, più guardiani della notte, culto militante e fratellanza senza vessilli era un po' troppo minestrone, dava troppo l'idea di racchiudiamo tutto il westeros in un castello. capisco l'intento ma ammazzava il realismo. ci sarebbe potuto stare se fosse stato un live di guerra
- sempre riguardo il mio gruppo, c'era tutta una backstory del castello legata al live prequel "la tempesta" giocato a modcon che avrebbe potuto pesare di più ed essere tenuta da conto, mentre invece sembrava che il castello fosse stato invaso da tutte ste casate, senza alcun ritegno per il signore del castello e le sue povere QUATTRO guardie. Allora dico io, c'erano quasi tutte le fazione di GOT compreso un contingente sostanziale di guardiani della notte e non vi era modo di mettere un numero credibile di guardie del castello?
- diversi errori nelle schede dei personaggi, legami che non tornavano o frasi in palese contraddizione tipo "porta alle X ora un gruppo di persone in tale posto e mi raccomando vacci da solo" o mancanze come la cassa dei lannister che non è mai stata consegnata
- Palesi errori di ambientazione, sia dallo staff che dai pg, tipo il culto dei sette che compie miracoli, quando a quanto mi dicono dovrebbe essere una religione inventata e priva di poteri magici, o le casate che si dichiarano fedeli all'erede targaryen appena manifestata

Citando queste cose che sono state delle pecche agli occhi di Robur (con la quale mi trovo d'accordo prendendo per vero e fondato ogni cosa che ha scritto visto che non ho partecipato al''evento) chiedo un paio di cose:
-Targaryen spuntata da dove? Va bene che si rifà all'intera serie TV e il live era ambientato alla fine della 5^, ma menzioni sia nella serie che nei libri non ve ne sono.
- Tyrell, Lannister, Martell, Bolton, Karstark, Greyjoy, cavalieri di Arryn, Guardiani della Notte, culto militante, fratellanza senza vessilli. Perché in un'ambientazione così quadrata, dettagliata e piena di scontri e fastidi tra casate non è scoppiato il castello? Seriamente non vi era un motivo per cui non dovessero uccidersi alle spalle (visto che Stark a parte, il resto delle casate è popolato di stronzi)
- Inserire personaggi della serie TV con un'iconografia già esistente è stata una cosa bella oppure no? Inoltre conoscere l'ambientazione influiva sul divertimento?
- Ultima cosa: in un mondo come quello di GoT è credibile avere l'opportunità di uccidere, senza essere scoperti, il proprio nemico per antonomasia ma non poterlo fare per regolamento?

Non vedeteci aggressività, le domande sono per capire se avrebbe potuto piacermi un live del genere oppure no.
Sculptor
Sculptor

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 22.01.14
Età : 28
Località : San Stino di Livenza

Foglio GDR
I miei personaggi: Sir Torren Hostler, Sergente e Notaio 13/16, Occhio e Spada

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Ven Ago 19 2016, 16:01

Dico la mia, mi piacerebbe sentire anche quelle degli altri
-Targaryen spuntata da dove? Va bene che si rifà all'intera serie TV e il live era ambientato alla fine della 5^, ma menzioni sia nella serie che nei libri non ve ne sono.
Non lo so, non ho seguito so solo che a un certo punto è salata fuori. C'erano molti con sangue targaryen e valyriano che avevano sogni premoritori
Tyrell, Lannister, Martell, Bolton, Karstark, Greyjoy, cavalieri di Arryn, Guardiani della Notte, culto militante, fratellanza senza vessilli. Perché in un'ambientazione così quadrata, dettagliata e piena di scontri e fastidi tra casate non è scoppiato il castello? Seriamente non vi era un motivo per cui non dovessero uccidersi alle spalle (visto che Stark a parte, il resto delle casate è popolato di stronzi)
Ad un certo punto hanno cominciato, tipo da metà secondo giorno e al terzo qualcuno è stato sterminato, se non erro bolton e lannister, mentre gli altri si sono radunati in una mega alleanza. Tutto avveniva però con piccoli assalti alle spalle di solito, non c'è stata una vera e propria battaglia.
Da setting in teoria erano tutti invitati al matrimonio tyrell-martell
- Inserire personaggi della serie TV con un'iconografia già esistente è stata una cosa bella oppure no? Inoltre conoscere l'ambientazione influiva sul divertimento?
Secondo me si, ma è molto soggettivo. Ad altri ha dato fastidio. Io ho visto una Asha Greyjoy molto credibile e più interessante della serie, avevo una parte nel gioco di spie di Ditocorto, con cui però ho scambiato poche battute (e conoscevo già il giocatore) e visto Sansa (Anna) di spalle mentre scappava. Incorciato magistro Illyrio un paio di volte, mi è sembrato molto credibile, visto Areo Hoath che ci stava anche già nella serie lo hanno fatto completamente diverso, avuto lunghi rapporti con Thoros di Myr che mi è piaciuto molto, e visto Aeron Capelli Bagnati. Altri non li ho visto ma so che c'era Samwell Tarly (Alan), suo padre, Varys. Una sacerdotessa rossa ricordava molto Melisandre ma non era lei, anche se a poppe eravamo là ^_^

- Ultima cosa: in un mondo come quello di GoT è credibile avere l'opportunità di uccidere, senza essere scoperti, il proprio nemico per antonomasia ma non poterlo fare per regolamento?
Qualcuno aveva da scheda questa possibilità, cioè dichiarare "Morghulis" (mortale!) in certe particolari occasioni. Vi era anche un assassino dai millevolti in giro. Tuttavia apparte questi casi solo dal terzo giorno le ferite erano mortali... il che era un peso. Io alla fine del secondo giorno volevo ammazzare un Bolton perchè avevo paura che mi scuoiasse. Lo vedo venir attaccato alle spalle e cadere a terra e lasciato là a prender polvere. L'ho anche aiutato a sfilarsi l'elmo per permettere al giocatore di respirare. Passare un coltello sulla gola e sistemare i miei problemi era roba da poco e ci stava, sarebbe stato l'unico pg che avrei cercato veramente di uccidere in tutto il live. Però sapevo che da regole non sarebbe morto. Infatti pur essendo lasciato ferito per circa 15/20 minuti nella polvere non è morto dissanguato e il giorno dopo era in forze... per mia fortuna non si è ricordato di scuoiarmi. Però la cosa mi ha infastidito. Mettere un setting dove tutti si vorrebbero ammazzare e non poterlo fare per me è stato castrante.
Purtroppo è difficile bilanciare tra realismo e regole che permettano a tutti di giocare, mi rendo conto che dire "uccidete solo se supportati da ottimi motivi" è troppo soggettivo, ma non poterlo fare è brutto. Semmai si poteva concedere al massimo un omicidio a testa e far portare a tutti un secondo pg, cosa però infattibile con 350 partecipanti


Ultima modifica di Robur il Sab Ago 20 2016, 14:45, modificato 1 volta
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Sculptor il Ven Ago 19 2016, 17:18

Capito. Grazie mille Smile
Sculptor
Sculptor

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 22.01.14
Età : 28
Località : San Stino di Livenza

Foglio GDR
I miei personaggi: Sir Torren Hostler, Sergente e Notaio 13/16, Occhio e Spada

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Ven Ago 19 2016, 17:22

Ecco una bella domanda! Il Fateplay quanto ha funzionato? Hanno fatto modifiche rispetto agli eventi precedenti?
GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Ven Ago 19 2016, 22:58

Ecco una bella domanda! Il Fateplay quanto ha funzionato? Hanno fatto modifiche rispetto agli eventi precedenti?
Non so. Il fateplay era semplicemente FATO fai questa cosa. Io avevo solo da andare in un posto a una certa ora. So che altri avevano cose più complesse ma so che qualcuno non ha funzionato. Il problema era sui fati da fare a una certa ora e aver problemi a farla a quell'ora perchè
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Sab Ago 20 2016, 08:55

Il problema era sui fati da fare a una certa ora e aver problemi a farla a quell'ora perchè

Quelli non funzionano mai per ammissione dello stesso creatore del fateplay ^^
GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Sab Ago 20 2016, 14:42

Vorrei aggiungere una cosa. Dracarys è stata la volontà di dimostrare che si può fare un live figo one shot con pg scritti, regole leggere e nessuna build anche con il genere live di massa da 300 e passa persone. In questo è stato sicuramente un successo, ha dimostrato che è possibile farlo e che viene pure bene. Insomma che tra one shot e campagne, tanto nel piccolo quanto nel grande si possono ottenere grandi risultati.

Io francamente ero già soddisfatto alla fortezza dei vinti, che secondo me aveva già abbondantemente dimostrato tutto questo.
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Zhoar il Dom Ago 21 2016, 12:18

Eccomi qua a raccontare la mia esperienza, premettendo da subito che non sono bravo in questo genere di cose.

Dracays è andato bene? Direi di si
Mi sono divertito, non ho avuto un attimo fermo, ho apprezzato il lavoro svolto, avevo un personaggio bello (nonostante fosse l'esatto contrario del mio carattere) ed ha messo su un buon mix fra azione, intrigo e ricerche

Dracarys è stato il lavoro migliore di TS? In questo caso, no
Per quanto io abbia fatto solo la replica della Fortezza dei Vinti, ho notato diverse discrepanze sia nel modus operandi, sia nella qualità finale del Live

In primis, va specificato da subito che lo staff era ben conscio dell'enormità dell'opera e quella che hanno affrontato non era un opera immane, bensì una vera e propria sfida
Infatti, uno dei problemi da subito riscontrato in Dracarys erano le 'schede Pg':
stereotipate e prive di personalità. Vero, come sempre erano studiate per essere connesse ad altri Pg e strutturate tramite una piccola storyline, ma di fatto risultavano troppo neutrali e, alle volte, paradossali. La sensazione che davano erano 'artificiali'
Diciamo che lasciavano molto spazio ai giocatori per compensare le mancanze del Pg, sia a livello caratteriale, sia a livello di storia (io avevo il Morbo Grigio, ma non ho mai saputo NE dove me lo sono preso ne in che modo.... ne dov'ero affetto di preciso. Dovetti studiarmi la cosa per renderla coerente nel gioco)
Tuttavia questa scelta di libertà, per quanto bella, si è rilevata controproduttiva in un altro contesto negativo:
parco Giocatori niubbo
Per carità: qui TS non ha colpa, non potendo controllare ne verificare la qualità dei giocatori (vi basti sapere che c'erano de giocatori alla loro prima esperienza con una qualità recitativa di molto superiore a vecchie guardie), tuttavia la sensazione percepita nella mescolanza di Pg e la presenza massiccia di giocatori novelli è quella di un opera NON centrata sulla spettacolarità e sul tentativo di perfezionismo (potremmo definirla di nicchia, più o meno), bensì un opera commerciale volta ad accogliere chiunque.

Questione fato:
di primo acchito, una sciocchezza in quanto mi dava l'idea di scene pilotate un po' grottesche, essendo multiple e non personali (lo stesso fato poteva essere presente in più Pg diversi)
Tuttavia, una chiacchierata con Aladino (che Pupo ben conosce), mi ha fatto in parte ricredere sul suo utilizzo.
Il fato, infatti, prevedeva anche 'azioni obbligatorie', volte non tanto a far proseguire la storia su binari prefissati, bensì a dar vita a scene che avrebbero potuto generare maggior gioco.
Mi spiego:
ad un certo punto del Venerdì sera, una donna di Summerhall (quindi povera) ha cominciato ad inveire a gran voce verso i festeggiamenti e festeggiati, accusandoli di non essere i signori del posto etc... bloccando di facto la festa e generando un gran scompiglio
Bene: quel gesto era segnato sul fato del personaggio con scritto 'lamentati a gran voce dei festeggiamenti'
Aladino mi ha spiegato che alcuni fati servivano proprio ad incitare i giocatori a fare certe scene, per spronarli ad interpretare il personaggio o, semplicemente perché consci che qualcuno potrebbe sentirsi non pronto o non adatto ad una determinata sequenza.
In sostanza, il Fato è stato messo per i giocatori novelli o quelli più timidi, mascherando la cosa come una specie di 'azione volta ad ottenere qualcosa'

Si potrebbe disquisire in continuo sulla utilità di questo stratagemma e sulla sua moralità, ma tant'è che ha funzionato (almeno, in quei casi)

Sono rimasto deluso dagli effetti speciali: la scenografia meritava (labirinto, lo specchio, il draghetto, il teschio di drago, etc...) ma si è sentita l'assenza di effetti speciali che contribuissero a rendere certe scene maggiormente epiche e di impatto (palle infuocate, torce accese e via dicendo)
Probabilmente, tale problema era causato dalle restrizioni del Castello di Rezzanello (conoscendone i proprietari, poi -.-) ma, volenti o nolenti, la mancanza è stata percepita

Storia e trama:
Premetto che ho iniziato da pochissimo a seguire GoT e non sono affatto un esperto.
Alcuni dicono che non potevano esserci tutte le casate nobiliari nello stesso posto senza che il castello esplodesse malamente
Altri dicono che alcune casate o gruppi non avevano senso ad essere la presenti

Personalmente, non mi sento di dire nulla di tutto questo proprio in virtù della mia ignoranza sul tema, tuttavia ho notato due cose fondamentali:
1- storia sottotono (ed ero al centro, col mio gruppo, della trama principale e in parte di quella politica)
2- mancanza di phatos

Sono da sempre restio a fare eventi che riguardano la realtà dei fatti o che si basano su mondi esistenti e di dominio pubblico (come un telefilm, un videogioco o altro) proprio per la quantità di informazioni che i giocatori hanno già di base e per l'enorme possibilità di paradossi che potrebbero crearsi.
Dal mio punto di vista, Drcarys ha confermato i miei dubbi

Non elenco le cose positive perché sono tantissime e mi ci vorrebbero altre xmila pagine per elencarle, ma mi baso su quello che ha scritto il buon Pupo, condividendole pienamente
Va detto che, a differenza sua, ho avuto un gran bel gruppo di gioco e, per fortuna, privo di paradossi o di mancanza di informazioni com'è capitato al suo


Non credo di averi altro da dire
Miao!

Zhoar

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 24.12.13
Località : Venezia

Foglio GDR
I miei personaggi:

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Dom Ago 21 2016, 15:23

Sono da sempre restio a fare eventi che riguardano la realtà dei fatti o che si basano su mondi esistenti e di dominio pubblico (come un telefilm, un videogioco o altro) proprio per la quantità di informazioni che i giocatori hanno già di base e per l'enorme possibilità di paradossi che potrebbero crearsi.

Nazareno (mio cugino, maestro di casa Lannister) che è fanatico della ambientazione infatti è dello stesso avviso.
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Dom Ago 21 2016, 21:30

Commento a freddo (dopo più di una settimana).
Di solito parto dai lati negativi, ed anche stavolta non farò eccezione.

-----LATI NEGATIVI-----

Il larp ha reso bene? A livello generale direi di si.
E' stato il migliore realizato da TS? Direi proprio di no.
Posso dire da giocatore (e se qualcuno me lo concede anche da Master, ma lo faccio con occhio molto clinico), TS ha fatto eventi decisamente migliori. La barriera di 350 giocatori ha fatto sentire il suo peso. E' stata una sfida bella tosta, con un rapporto staff/giocatori molto alto. Credo che proprio sul numero si concentri la maggior parte dei problemi che l'evento abbia prodotto. FAre lo stesso evento con la metà dei partecipanti secondo me avrebbe portato maggiore ordine.

- Fati. Qui c'è un grosso appunto da fare. Fatland (autore del sistema) li ha inventati per essere utilizzati in sistemi diversi, come raccontare l'otello, per dire. Non è che non funzionano mai, andiamoci cauti.
Io personalmente non li apprezzo molto, se non utilizzati all'inizio dell'evento. Io avevo alcui fati che sono risultati utili per muovere di cui la magior parte avrei perseguito comunque.
Tuttavia, ripeto a me il fateplay così come attuato non convince.

Ambientazione.
Non lo so. Sionceramente sono andato a questo evento perchè nella settimana di ferragosto. GoT mi ha annoiato un po', per cui ho seguito la 4° e la 5° serie andandomi a leggere direttamente gli spoilers.

- Workshop un po' sbrigativo. Ma questo lo posso dire solo per quanto riguarda il mio gruppo. Una grossa pecca che do ad AAA è stato il fatto di non averci fatto vedere le due cose che NOI costruttori abbiamo trovato durante i lavori di Summerhall. Il non sapere dove si trovasse quella testa di c-drago all'inizio gioco mi ha veramente reso le cose difficili.

Personaggi ed "archetipi caratteriali". Stavolta non ho molto apprezzato l'idea. Il sistema base per la quale ho conosciuto TS è stato quello di "Tu sei tizio e hai fatto questo in passato" ovvero v'è una base caratteriale sul quale tu puoi modellare il tuo PG in base ale informazioni ricevute. Nel mio caso avevo 6 cose caratteriali da seguire. Troppe. Soprattutto per chi inizia a giocare per la prima volta. Anche qui è da ricondurre il tutto al numero di giocatori ed il poco tempo per poterli seguire tutti.

- Scena finale: praticamente assente. Mi ricordo scene meravigliose della fortezza dei vinti, tipo di me nascosto (nascosto veramente, mica con il dito alzato) sotto al tavolo imbandito per evitare il conflitto. Qui il finale si è risolto nel giro di pochi minuti. E vabbè.

- Scenografie: io sono rimasto piacevolmente sorpreso dalle scenografie. Cioè. Mi spiego meglio. Sono contento non fosssero state troppo elaborate. Alla fortezza dei vinti io mi ricordo di essere uscito dal personaggio e a fantasticare il come fossero state realizzate. Qui molto meno. Non mi hanno traviato, non ho visto cose talmente ecclatanti da.
Attenzione, popolo di AD. Si tratta comunque di scenografie di alto livello. TEschio di drago l'avrete visto in FB. I muri in polistirolo espanso da abbattere VERAMENTE, scheletri, specchi, dungeon nel quale dovevi strisciare, location pazzesca, tolta ogni traccia di modernità, vi basti pensare che dal loro magazzino alla location ci sono voluti 5 viaggi da 2 furgoni più tutta la roba che portavano i singoli master nelle loro auto. Qui si sta a valutare che il voto non era da 10 e lode come ci si aspettava bensì sul 9.
- Pacifismo. Allora, attenzione. Il gioco basato su escalation può funzionare, come ha funzionato alla fortezza dei vinti perchè c'era una valida motivazione di gioco di non aggressione. Qui di base certe casate avrebbero dovuto scuoiarsi semplicemente perchè avevano quel cognome. consiglio mio, lasciate stare le serie tv e continuate a fare progetti autoprodotti, che si possono gestire senza nessun nazifanatico di quella serie.

-----COSE POSITIVE-----

Beh, qui andiamo a palate, di cose positive.
- Il fuorigioco non esisteva.
Era praticamente impossibile andare fuorigioco, non c'erano regole da chiarire con un master, perchè le regole erano poche e tra l'altro ripetute durante i Workshop.
Non c'erano tempi morti, nel quale qualcuno si potesse annoiare ed andare fuorigioco.
C'era costantemente qualcuno che ruolava e che coinvolgeva altri, in modo tale da rendere sempre viva la brace del buon gioco.
Tempo fa qualcuno mi disse che al sigillo della fenice ci fosse meno fuorigioco di AD semplicemente perchè erano molte meno persone. Allora su questo ragionamento basato su pregiudici e preconcetti, un live da 350 persone avrebbe dovuto far divagare fuorigioco come non mai. Io ho avuto la conferma che questo giudizio sia falso.
- Il sistema di gioco (regole) io lo adoro un casino. Praticamente ti inneggia a fare ruolo puro, o "ruolo vivo", come lo chiamano i miei amici abruzzesi. Praticamente tu devi solo pensare a comportarti come il tuo PG. E BASTA. Niente cartellini, nessuna cosa tipo "dobbiamo aspettare un master".
Per dire semplicente sentendo una bevanda al gusto di aceto capivi che quello fosse un veleno, e sapevi già cosa faceva.
- Il sistema monetario. Mi sono reso conto della cosa quando stavo per dire "ti do mezzo dragone", quando concettualmente è impossibile. Credo la cosa derivi dalla serie. In ogni caso, il denaro è un motore molto forte in un mondo di gioco. Con il denaro puoi comprare più o meno tutto e tutti. Ho avuto per le mani molto denaro e l'ho dovuto amministrare molto cautamente. Ho fatto altri eventi live, dove sono partito senza alcuna risorsa e molto gioco è stato in questo modo limitato. Il trucco non sta nel dare in mano ai giocatori oggetti sempre più potenti, ma dare delle risorse con le quali possano fare cose.
- Scenografie. Ne ho parlato sopra, ma va comqune espresso il tutto. Qui tutto era vero. Il preparare pozioni con tanto di pestello, il fuoco per riscaldare le pozioni, le lettighe d'infermeria, le barelle, trasportare i feriti, il tempio era un tempio, il campo d'arme era un campo d'arme. Cioè, il realismo è stato reso.
- Quantità di cose da fare. Non tante, di più. Ho dovuto ignorarne a malincuore moltissime, ma avrei voluto veramente dividermi in 10. Per dire, volutamente non mi sono infilato strisciando nel dungeon. Ma lo avrei voluto fare tantissimo.
- Personaggio. Seppur sottotono rispetto al solito modo di creare (causa numero elevato giocatori, credo), ho avuto modo di approfondire il mio PG molto più che un PG da me stesso creato.
Ero un costruttore. Il più abile di tutti, eccellente nel lavoro. Mi sono ispirato a Leonardo da Vinci, per quanto concerne il genio.
Poi i rapporti con gil latri giocatori. Ho approfondito via FB tutto quello che sulla scheda non c'era scritto. E da qui abbiamo reso credibile il rapporto tra me e mia figlia.
- Speed. Parti il gioco conoscendo già gli latri personaggi, già dal primo minuto. Non ci sono cose "salve, sono tal dei tali e sono un mercante...."
- Giocatori internazionali ed il sistema multilingue. Non per vantarmi, ma questo trend è nato con i ribelli della montagna ed ha avuto un riscontro molto positivo.


Ed infine...

- Immersione nel pg.
Io ho avuto la fortuna di avere un PG molto drammatico. Mi sono emozionato veramente molto nel giocarlo ed anche parlare delle mie scelte di gioco con i miei compagni di viaggio al burger king mi faceva inumidire gli occhi.
Avevo il morbo grigio e come lo confidai a mia figlia dissi una frase del genere: "ho il morbo grigio, sono spacciato, (slaccio la camicia e faccio vedere il mio corpo cosparso d'argilla) mi sto letteralmente drogando di latte di papavero per poter arrancare ancora qualche giorno in più e per lenire i dolori che ogni giorno mi prendono. Ma il dolore più grande è quello che io in questo momento ti sto dicendo addio e non posso nemmeno abbracciarti."
Poi successero varie cose, io che mi sacrifico per salvare un altro stoneman (io ero spacciato) e cmq le ultime parole sono state per mia figlia, che ha pianto per me nel momento in cui mi trasformavo in pietra, con un funerale di un certo calibro, con la promessa di mia figlia di rispettare la mia volontà.

Non me ne voglia nessuno, ma nonostante le pecche riscontrate questo è un evento che per me ha significato tanto a livello emotivo, che non riesco a provare in nessun altro tipo di evento.


Ultima modifica di Oedhen il Mar Ago 23 2016, 00:12, modificato 1 volta

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Lolly il Dom Ago 21 2016, 22:07

Io conosco molto meglio GoT e sì, posso dirvi che era un po' un ammasso confuso di troppe casate diverse. E comunque tutti volevano uccidere tutti.
Ripensandoci, non ho apprezzato l'impossibilità, se non con il morghulis, di uccidere qualcuno gli altri giorni...a me il secondo giorno sarebbe servito. Però senza questa motivazione sarebbero tutti morti xD
Personaggi della serie: sì, può essere strano vederli, e può creare paradossi. Sansa Stark (carciotetteh) è morta a Summerhall, un tizio strano si era avvicinato a me e quando mi ha detto "sono Petyr Baelish" stavo per dire "eh, tu? Macché, Petyr è moooolto più figo". Alan faceva Samwell e ci stava benissimo, pacioccone e pigro com'è lui per davvero, tutti gli hanno detto che era uguale XD Io, poi, avevo un legame in scheda con Shae, la prostituta di Tyrion, ma ovviamente non è stata giocata in quanto morta x'D io inizialmente ero MOLTO contraria, poi ho cambiato idea
Fateplay: non avevo nessun fato. In ogni caso ho trovato molto difficile fare tutte le cose che mi erano state segnate nel prologo (sì, c'erano i prologhi, dei libretti con scritto le "cose da fare" ogni giorno, senza farsi spoiler) perché venerdì ero impegnatissima!
I Targaryen erano troppi. Misteriosi. Mboh.

Se volete degli esempi, questo http://terrespezzate.altervista.org/prologhidracarys/102dracarys556962.pdf?nocache=9130 è il mio prologo
Questa http://terrespezzate.altervista.org/dracarys/102dracarys556962.pdf?nocache=7859 è la scheda personaggio
Lolly
Lolly

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 20.07.14
Età : 21

Foglio GDR
I miei personaggi: Kora, l'amazzone; Lilian, la geomante dei dardi dell'urto; Emily, la dolce taumaturga; [Ombre dal passato] Morrigan, il medico misterioso

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Mar Ago 23 2016, 00:04

DIMENTICAVO!!!! IL PONTE!!!

Ebbene si, noi costruttori abbiamo costruito veramente. Si trattava di un ponte di legno crollato di lunghezza massima 4-5 metri. Il lavoro vero e proprio era di inchiodare delle assi trasversali che facessero da appoggio e di sovrapporre delle assi longitudinali atte a creare la passerella. Nulla di più semplice, oltretutto supervisionato. Ma lo abbiamo costruito per davvero! Non pantomime con attrezzi finti, ma abbiamo ricostruito un ponte per davvero!


X Lolly e per far capire le dinamiche: I prologhi sono solo consigli di gioco, che possono indifferentemente essere colti oppure no. Ti dicono ad esempio che ci sarà la giostra con i cavalieri nel primo pomeriggio, poi se ti interessa ci vai altrimenti fai a meno.
Possono essere anche consigli interpretativi, ma come tali devono essere presi

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Mar Ago 23 2016, 00:28

Dracarys - come è andato? Celess10

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da NonnoNaz il Mer Ago 24 2016, 12:35

Buon pomeriggio a tutti.
Sono Nazareno, il cugino di Michele, e al live intrepretavo Maestro Creylen, il Maestro di Castel Granito.
Mi intrufolo per dire la mia in merito, condividendo con voi il mio punto di vista approffittando sia della mia ventennale esperienza come master P&P che della mia expertise professionale: più che punti negativi, infatti credo sia opportuno parlare di aree di miglioramento (piccola differenza semantica, sottile effetto psicologico).
Premetto di aver iniziato a leggere ASOAIF ben prima della serie telesiva, serie che praticamente non ho seguito sino a che ricalcava i libri; conosco abbastanza bene l'ambientazione ed ho approfondito in particolar modo i temi inerenti il mio ruolo a Dracarys. Ho altresì avuto la fortuna di giocare il prequel - La Tempesta - a Modena, e quindi possedevo outgame la conoscenza delle premesse del Matrimonio che avrebbe dovuto essere il fulcro degli eventi a Summerhall.
Quindi ho vissuto il live da una posizione piuttosto privilegiata, sia rispetto alla media che rispetto ai miei compagni di viaggio (Michele, Jasmine, Zhoar, Beatrice, Mauro e Alan) con i suoi pro ed i suoi contro.

La proprietà del Castello
Partiamo dalla premessa stessa dell'evento, ovvero da “La Tempesta”. Le casate Martell e Tyrell che si odiano da secoli decidono di allearsi con un matrimonio politico. Per farlo, approfittano di circostanze più o meno pilotate, e stringono il patto con gli auspici della Casata Dondarrion che nel frattempo sta ricostruendo Summerhall. Tralasciamo per amor di storia che Lord Beric Dondarrion non ha eredi viventi e che quindi la Casata de facto non esista: il problema è che Summerhall era un castello Targaryen e come tale costruito su terre appartenenti alla Corona - dopo la ribellione di Robert quindi la terra è dei Baratheon semmai. Ho risolto io in game inventandomi al volo che i Dondarrion, da sempre alfieri dei Baratheon, stessero ricostruendo il Castello per fare un regalo a Robert in occasione dei 15 anni di regno e che poi siano andati lunghi con i lavori. Se donare il castello agli sposi è un modo per rientrare nelle grazie della Corte (Lord Mace Tyrell in AO è Primo Cavaliere, a Dracarys è Maestro del Conio e delle Navi) forse farlo su terra della Corona non è questa grande idea.

I gruppi presenti
Westeros è tradizionalmente composta da Sette Regni (risalenti alla Conquista) e relative Casate Maggiori: il Nord (Bolton), la Valle (Arryn), le Riverlands (Frey), le Terre dell'Ovest (Lannister), l'Altopiano (Tyrell), le Stormlands (Baratheon) e Dorne (Martell): ad un matrimonio così importante, per motivi incomprensibili mancavano due Casate e relativi due Regni - tra l'altro geograficamente vicini a Summerhall, ovvero i Baratheon e i Frey, mentre erano presenti gruppi tutto sommato secondari come i Dimenticati dal Westeros o la Gente di Approdo del Re, piuttosto che gruppi che non avevano motivo di esserci come la Night's Watch (voglio dire, tempo che Stannis arrivi alla barriera, sono circa 600, da dividere in 3 castelli....non so con precisione quanti ce ne fossero, ma Jon Snow ha mandato circa il 15-20% dell'intera guarnigione del Castello Nero a Summerhall....) e ben due gruppi del Nord (ci sta che i Bolton vogliano esserci per affermare di essere diventati una Grande Casata, ma gli altri...).

La gestione del Castello
Tutti i gruppi radunatisi per il lieto evento godevano della tregua impartita garantita dai Dondarrion. Quanti armigeri avevo i Dondarrion a garantire che questi gruppi non si scannassero tra loro? 4-5? Come giustamente indicato da Michele, dovevano essercene almeno tra 15 e 20 o comunque un numero tale da far percepire la presenza della “security” nelle ore “centrali” (chiaro che è un ruolo ingrato, quello di essere un armigero/sentinella, ma magari ne potevi tenere 4/5 con trama e nome - PG - e il resto gestirlo con PNG animati dallo Staff o con il medesimo meccanismo delle corveé - tanto con un elmo completo, una cotta di maglia, una lancia in mano e il fazzoletto giallo tutti sanno che sei un armigero del castello...e magari lo fai per un paio d'ore su tre giorni). Al limite la violenza sugli armigeri ha un'escalation più violenta....così veramente l'ultimo giorno restano solo i 4/5 PG. La mancanza della security secondo me ha pesato anche sulla questione omicidi “eccellenti” / Faceless Men.

Il Sangue Valyriano
La presenza di persone con Sangue Valyriano era abbastanza fondamentale per la trama, vista la loro natura di Prescelti a cavalcare i draghi. Non mi dilungherò a parlarVi di genealogia tra i Casati Targaryen, Blackfyre - a tutti gli effetti un Casato “bastardo” ma con il sangue più puro della linea principale - e Velaryon; nell'AO (Ambientazione Originale), stante che in teoria il Casato Blackfyre è estinto, ce ne sono sicuri 5 la cui presenza possa essere plausibile a Westeros:
1) Daenerys (in quanto figlia di Aerys)
[SPOILER ROT-13]
2) Wba Fabj (va dhnagb svtyvb qv Eunrtne)
3) Nrtba (fvn ary pnfb va phv fvn vy svtyvb creqhgb qv Eunrtne, fvn ary pnfb va phv fvn ha OynpxSler erqvivib)
[END SPOILER]
4) Monterys Velarion
5) Aurane Waters, il bastardo di Driftmark (sangue Velaryon)
Da BG (background) io ero a conoscenza di almeno altri due portatori di Sangue Valyriano, di sesso femminile (discendenti dal ramo femminile dei BlackFyre); uno dei miei obiettivi era individuarle e fare sparire per impedire il risveglio della magia. Per ragioni di tempo, non sono riuscito a seguire questo filone...per fortuna. Avrei perso solo del tempo, considerato che a Summerhall quanti Prescelti c'erano? 15-16? Ho perso il conto...Per di più sono stati tirati fuori dal cappello supposti eredi Targaryen/BlackFyre, quando ad esempio per ragioni storiche ad Essos il Sangue Valyriano è meno diluito (ad esempio tutti gli abitanti di Vecchia Volantis perpetuano il sangue Valyriano tramite incroci tra purosangue).

Rhaenys Targaryen, o la “Regina di un'ora”
Purtroppo mi sono perso gran parte della trama relativa a questa “Regina", considerato che ero bloccato in Infermeria come cerusico (d'altra parte non puoi lasciare i feriti lì solo per correre a vedere che cosa succede...come è capitato). So solo che praticamente tutti hanno giurato fedeltà - compresi i Martell (che per avere come motto “Unbowed, unbent, unbroken” - mai inchinati, mai piegati, mai spezzati - sono stati piuttosto veloci), Mace Tyrell (Primo Cavaliere di Re Tommen I), Randyll Tarly (Justiciar di Re Tommen I), e i Lannister. Bellino il cucciolo di drago. Non so nemmeno come/quando è morta.

La composizione del Concilio Ristretto
Completamente inventata...e sì che non era difficile:
AO
Lord Reggente - Ser Kevan Lannister
Primo Cavaliere - Lord Mace Tyrell
Gran Maestro - Pycelle
Maestro delle Leggi e Justiciar - Lord Randyll Tarly
Maestro del conio e Lord Tesoriere - Ser Harys Swift
Maestro delle Navi e Gran Ammiraglio - Lord Paxter Redwyne
Lord Comandante della Kingsguard - Ser Jaime Lannister
Consigliera - Nymeria Sand (a nome di Doran Martell)
Dracarys
Primo Cavaliere - Ser Kevan Lannister
Maestro del Conio e delle Navi - Lord Mace Tyrell
Gran Maestro - Pycelle
Maestro dei Sussurri - Qyburn
Lord Comandante della Kingsguard - Ser Jaime Lannister
Trovo più che comprensibile un cambiamento tra AO e live per favorire la storia, ma in questo caso non vedo grosse motivazioni per il cambiamento.

Il morbo grigio
E' indubbiamente stato uno dei principali filoni narrativi al live, credo secondo solo alla faccenda dei draghi.
Per amor di storia tralascio che il morbo grigio presentato a Dracarys era fondamentalmente diverso dalla versione AO, per virulenza, modalità di trasmissione o quanto altro.
La ricerca della cura mi ha visto coinvolto in prima persona, anche al di fuori di quanto indicato in Scheda, semplicemente perché interessava al mio Legame Romantico (semplifico: amore proibito vissuto a livello quasi platonico - non carnale), accoppato la prima sera a 6 ore dall'inizio del live. In AO, i Maestri della Cittadella ritengono che possa essere rallentato dalla calce, dagli impacchi di semi di senape e da bagni caldi - altri credono invece che i lavaggi con l'aceto possano aiutare. Nessuno di questi rimedi “tradizionali” era disponibile al mercato, purtroppo. A Dracarys la ricerca della cura è stata veramente una ricerca interessante, che mi ha portato a scoprire la cura per primo e a diffonderla ai quattro venti proprio per il fatto che non aveva senso tenerla segreta.
Questa cura consisteva in due componenti - una pozione alchemica e un rito “magico”.
Ora, il primo componente era difficilissimo da completare:
1) dei tre reagenti, due erano praticamente impossibili da trovare: il primo, venduto principalmente dai mercanti di reagenti era stato comperato (senza motivo IG) dai Lannister; il secondo devo ancora capire come fosse possibile procurarlo “legalmente”, visto che io l'ho “acquisito” da uno dei due Russi magici;
2) una volta preparata, la pozione doveva riposare un'intera nottata (ed era materialmente impossibile scoprire la cura il primo giorno).
Per il secondo componente, dovevi trovare un malato che sacrificasse la sua vita per guarirne un altro.
Io sono morto per dimostrare che la cura funzionasse, bevendo l'unica dose di pozione preparata ed avendo nell'equipaggiamento il componente Lannister (che poi ho urlato a tutti dove fosse mentre morivo così che potessero prenderselo)... qualcuno mi spiega da dove sono saltati fuori i pentoloni di pozione che hanno distribuito?

La Golden Company
Posso comprendere la necessità di avere una fazione mercenaria a Summerhall, per poter giocare tutta la parte relativa a chi se li compra e li gestisce...ma era veramente necessario scegliere la Golden Company? La Compagnia è un gruppo altamente disciplinato ed esperto, fondato da uno dei tre Gran Bastardi (AcreAcciaio), e per questo motivo ha appoggiato i BlackFyre in quattro delle loro cinque guerre civili...sfrutterai questo aspetto oppure li gestisci come i classici mercenari, con un capo fracassone che “vende” l'intera Compagnia ai Lannister per un prezzo esorbitante? (Ottimo affare, tra l'altro, avere 15 armigeri per 2 giorni al modico prezzo di 2 diamanti, un feudo e un matrimonio tra la figlia e un Lannister....)

I Fati
Non ne avevo, ma trovo di gran lunga più utile (e soprattutto gestibile) un Fato tipo “Al Banchetto lamentati dei nobili” che non “Alle 11:00 passeggia in giardino”. Tra l'altro IMHO sono stati malsfruttati: uno dei Lannister era in realtà un traditore (un erede Reyne di Castamere), che come obiettivo aveva quello di accoppare i Lord del Casato. Bene, lui come Fato aveva “Prepara una bottiglia di Ippocrasso e cerca di venderla”...ora non sarebbe stato più furbo dirgli “Prepara una bottiglia di Ippocrasso e dalla al tuo Lord", in modo che poi in game avrebbe potuto avvelenarli tutti - chiaramente non alla prima bottiglia?

Le scenografie
Essendomi stato presentato come un live basato sulle scenografie, devo confessare che anch'io sono rimasto parzialmente deluso: il labirinto era bello, ma praticamente one-hit-wonder, ovvero che se eri lì nel momento in cui le cose succedevano era fantastico....per tutti gli altri la fruibilità era chiaramente inferiore se non nulla (muro di ossidiana, leone parlante, porta esplosiva). Orribile poi l'effetto OOC (Out of Character) a.k.a l'effetto Gardaland ovvero beccare nel labirinto dove dovevi strisciare/camminare carponi tra ragnatele, scheletri e scarafaggi damine Tyrell o Cavalieri della Valle in armatura. Per non parlare della coda sportello Erdisu/INPS per parlare con la Candela di Ossidiana. Il medesimo effetto si è avuto con il draghetto, con tutti che volevano essere in prima fila dalla Regina di un'Ora. La scena finale è stata invece abbastanza deludente, con un braciere e due fumogeni, pur incastonati nella cornice delle “rovine” Valyriane, ma comprendo come fosse difficile (e pericoloso) fare una testa di Drago sputafuoco che non fosse pupazzosa.

Eventi scriptati su specifici giocatori
A me spiace veramente che non abbiano pensato ad una trama ad hoc per Klaus: l'unico momento in cui mi sono interfacciato con lui è stato per la storia di Lewis Lannister (un qualche tipo di patto che non ho ben compreso) e quando è stato malmenato al Funerale della Sposa (tra l'atro mi deve ancora due bende...); a ben vedere il dscorso è stato diametralmente diverso per i “Russi Magici”, ovvero la coppia che interpretava gli Stregoni di Qarth: io ho passato delle buone ore nel labirinto e non ho apprezzato per nulla il fatto che una parte dello stesso fosse stata fatta appositamente per loro due, considerando che le istruzioni non erano in inglese (=valyriano) ma direttamente in russo (=la lingua di Asshai-by-the-Shadow) e che solo loro avevano le componenti alchemiche per aprire una porta.

Prologhi di ciascuno dei tre giorni
All'inizio del live, a ciascuno di noi sono stati consegnati i prologhi relativi a tutti e tre i giorni. Non so i vostri, ma il mio prologo del terzo giorno era completamente fuori focus. L'idea è buona, ma deve essere implementata meglio: magari con una consegna ogni mattino presso la Regia.

Il sistema economico e il mercato
Ottima idea usare le monete in game per pasti e acquisti, pessima idea quella di utilizzare i diamanti: un esempio “stupido” è che io ho fatto la fame per 2 giorni perché pur avendo 40 dragoni (=ovvero quasi 1000 pasti accompagnati da altrettanta birra) non me li cambiava nessuno...e altri modi di spendere i soldi non ce n'erano...infatti ho saldato i debiti dei Lannister praticamente per disperazione. Similmente il mercato è un'ottima idea con una realizzazione non all'altezza: erano praticamente assenti i reagenti alchemici e le pozioni già pronte; posso anche comprendere che qualcuno possa aver fatto “razzia” di reagenti (comunque una decina, non di più) il primo giorno, ma con 30+ alchimisti ed intere sottotrame basata sulle pozioni alchemiche (la cura del morbo grigio, l'apertura di parte del labirinto) non inserirne altri sul mercanto è stato un errore - banalmente non si poteva nemmeno creare il tè della luna (un anticoncenzionale/abortivo) che in AO è diffusissimo. IMHO ha tolto un po' dell'immersività il fatto che ad esempio non ci fosse una bancherella di armi e armature.

Gestione delle corveé/collaborazioni
Purtroppo le corveé/collaborazioni sono gestite malissimo, con impegni teorici di due ore che con un po' di fortuna divenivano di 15 min ed altri invece che si allungavano a dismisura. A titolo di esempio: domenica mi sono sparato un viaggio aggiuntivo alla stazione di Piacenza perché chi aveva la corvé “Accompagnare i giocatori alla Stazione” aveva la macchina piena; similmente dopo la mia morte, sono andato a dare una mano in cucina per il pranzo di domenica...per fortuna, altrimenti non si mangiava.

Gestione dei Workshop
Buonissima l'idea dello Speed LARP per rendere “vivi” i Legami più importanti, ma per il resto il Workshop per cerusici/alchimisti è stato gestito malissimo: ad esempio, io ho dovuto lasciare il Workshop del mio gruppo (perdendo quindi il primo, fondamentale, momento di team-building), per poi dovere aspettare quasi 20 minuti (su un Workshop che ne doveva durare 15) l'addetto staff che si è presentato in ritardo. Fortuna che non ero alchimista, altrimenti avrei dovuto saltellare di qua e di là.

Se vi interessa, poi posso aggiungere altri due papiri sulla gestione dei Maestri e la genealogia di Casa Lannister...ma per il momento ho preferito evitare.

Per concludere, scegliere di utilizzare una IP (Proprietà Intelluale, ovvero un'ambientazione pre-esistente che sia ASOIAF, ISDA o Star Trek) è un'arma a doppio taglio: tra i pro il fatto che Ti risparmi tutta una parte di descrizione dell'ambientazione, tra i contro il fatto che gli scrittori devono possedere un livello della conoscenza della IP stessa superiore alla media dei giocatori - altrimenti si rischiano casini a livello di trama e di come gli eventi sono gestiti IG.

NonnoNaz

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Mer Ago 24 2016, 12:59

Grazie Nazareno!
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Mer Ago 24 2016, 13:50

Grazie mille Nazareno!


Per concludere, scegliere di utilizzare una IP (Proprietà Intelluale, ovvero un'ambientazione pre-esistente che sia ASOIAF, ISDA o Star Trek) è un'arma a doppio taglio: tra i pro il fatto che Ti risparmi tutta una parte di descrizione dell'ambientazione, tra i contro il fatto che gli scrittori devono possedere un livello della conoscenza della IP stessa superiore alla media dei giocatori - altrimenti si rischiano casini a livello di trama e di come gli eventi sono gestiti IG.

Su "Confronto costruttivo tra larper" per anni si è parlato di come siano probabilmente meglio le proprietà intellettuali conosciute dalla massa rispetto a quelle inventate da zero.
Come in molti casi credo la risposta giusta sia "dipende" anche se per carattere mio, farei molta fatica a usare direttamente ambientazioni letterarie esistenti.
GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Mer Ago 24 2016, 17:22

https://youtu.be/eYwxAoJ8zCQ

Hanno fatto anche un video con un drone.
Ci sono anche io (morente) a 01:43, anche se avrei preferito la foto postata sopra.


Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Mer Ago 24 2016, 17:50

Non concordo con nazareno su alcuni punti, che elencherò.

- I reagenti necessari per la cura del morbo grigio non erano impossibili da trovare, solo molto difficili.
io li avevo tutti e 3, per dire.
E sono stato il primo.
- Anche i reagenti per il muro di ossidiana, li avevo trovati. E ti dirò, per sbaglio, dato che non me ne fregava gran che.
- Molto della sua descrizione è stata basata su una conoscenza nazi della serie. Il gioco è "ispirato a", e non mi aspettavo affatto di veder replicare ogni cosa successa nell'episodio.
Questo si ripercuote per esempio sul consiglio ristretto e sulla cura del morbo grigio. Qui le "ipotesi" di cura farloccate nella serie non c'erano, ma c'erano delle alternative.
Io mi sono goduto pienamente il gioco avendo una conoscenza sommaria della serie, (che per quanto fatta bene mi ha stufato prima della 3° serie)
- Il mercato di cambio effettivamente è stato un po' a rilento. E' vero. Viaggiavano più diamanti che dragoni, ma nonostante tutto, io sono riuscito a cambiare quanto mi serviva. Non sempre. Ma io trovavo la cosa plausibile in gioco.
- Prologhi. Qui sono in disaccordo. Ridistribuire prologhi per 350 ogni giorno sarebbe stato una purga allucinante. Consegna tutto subito, e se qualcuno si spoilera qualcosa del secondo giorno (con degli spoiler alert grandi una faccaita), cazzi suoi.

Dirò, rispetto agli altri 2 eventi di TS che ho fatto, sicuramente questo è nel gradino più basso del podio, ma è da considerare che è stato un doppio tentativo di far conciliare a) un live di massa con sistema ptl e b) un live ispirato ad una serie tv.
Nel caso a, un pieno successo.
Nel caso b, un successo anche se parziale.

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Mer Ago 24 2016, 17:53

GrifoMaster ha scritto:Grazie mille Nazareno!

Su "Confronto costruttivo tra larper" per anni si è parlato di come siano probabilmente meglio le proprietà intellettuali conosciute dalla massa rispetto a quelle inventate da zero.
Come in molti casi credo la risposta giusta sia "dipende" anche se per carattere mio, farei molta fatica a usare direttamente ambientazioni letterarie esistenti.

Uhmm... AD si basa su cose preesistenti, tipo che ne so i celti, i pitti, i germani, anche in quel caso potrebbe capitare che qualcuno risponda "in realtà le cose stanno così".

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Mer Ago 24 2016, 18:07

GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Robur il Gio Ago 25 2016, 01:06

La faccio facile.
Se ti sei divertito nonostante non conoscessi bene l'ambientazione, allora vuol dire che il setting IP non era necessario.
Cioè se giochi un setting è perchè vuoi esplorarlo, sennò giochi altro.

Le critiche di nazareno non sono tanto sulle cose da nazi del setting tipo il concilio ristretto, quanto sulla plausibilità di certi avvenimenti, tipo che a una ragazza targarien autoproclamatasi regina tutti dichiarassero fedeltà. Se vuoi vedila più come una critica ai giocatori che allo staff, a meno che tutti quei pg da scheda avessero da comportarsi così.
Robur
Robur

Messaggi : 799
Data d'iscrizione : 10.01.14
Località : Trieste

Foglio GDR
I miei personaggi: KUMA il divoratore di divoratori

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da NonnoNaz il Gio Ago 25 2016, 02:54

Michele ci ha azzecato in pieno: a prescindere dalla mia conoscenza "nazi" dell'ambientazione (e d'altra parte, con il mio nome....era naturale Razz ), quello che ho notato è stato sì un live immersivo, ma in cui non tutti sono stati in grado di interpretare a pieno il personaggio incastonato nel suo mondo.
Giustifico così ad esempio la fretta di schierarsi tutti per la regina Targaryen, che IMHO a livello di mondo giocato non aveva senso, oppure lo sgomitare per essere in prima fila ad assistere agli eventi "belli" come la candela di ossidiana e il labirinto.... o anche il fatto che si viveva come se l'orizzonte fosse limitato ai tre giorni di Summerhall (l'accordo tra i Lannister e la Golden Company è l'esempio credo più lampante).
Relativamente al discorso reagenti ed economia, sono contento che altri abbiano avuto la percezione diversa dalla mia (che chiaramente è limitata).
Sui Prologhi, pur concordando sull'incubo logistico di consegnarne uno al giorno, credo potessero essere meglio sfruttati, soprattutto quello del terzo giorno (mi spiego meglio con un esempio, chiaramente riferito al mio personaggio).
Primo giorno
Nel mio caso, gli spunti erano:
- fare omaggio alla Vecchia (il mio personaggio è peculiarmente fedele ai Sette-che-sono-Uno)
- Conclave dei Maestri alle 24:00
- contatta i costruttori per avere i loro servigi
- Consiglio Lannister alle 16:00 (praticamente il Workshop fazione di inizio gioco)
- mini riassunto della storia di Summerhall
- un refresh sul mio ruolo di tesoriere (mai effettivamente svolto perché non mi è mai arrivata la cassa...)
- un'indicazione in merito a sfruttare il banchetto per stringere alleanze o comunque lavorare di politica
- tifare il proprio campione al torneo (che comunque ho visto come OOC per il mio personaggio)
- giocare d'azzardo (again, OOC)
- danzare alla festa (again, OOC)
- la mia opinione negativa sulla magia
E' evidente che il prologo del primo giorno è quello in cui lo staff ha più controllo, e che contiene quelli che sono suggerimenti piuttosto che essere paletti.
Secondo giorno
Nel secondo prologo, gli spunti erano:
- Conclave dei Maestri alle 14:00
- omaggio dei Lannister al Trono di Spade tra le 10:00 e le 11:00, e tra le 15:00 e le 16:00 (praticamente non effettuato)
- un refresh sul contattare i costruttori
- reazioni alla morte della Fanciulla (mia romance), con un spruzzata di politica (molto azzeccata)
- incontro con un PNG importante di Fazione (con tanto di foto per riconoscerlo)
- reazione alla morte della Sposa
- un invito ad esplorare le rovine Valyriane, la Torre del Drago, le segrete
- incontro con un PNG che non sono riuscito a trovare (Lord Hallyne il Piromante)
- un suggerimento per sobillare i Greyjoy ad attaccare Martell e Tyrell
- un invito a frequentare la Mescita (OOC)
- un suggerimento per il funerale della Sposa, domenica mattina
- incontro con un PNG importante che non sono riuscito a trovare (la Puzzola), che se ho ben capito ha abbandonato il live dopo un litigio in regia
Anche qui il prologo era tutto sommato ben fatto, incardinato su due eventi scriptati a prescindere da quanto poi sarebbe accaduto nella realtà (le due morti, della Fanciulla e della Sposa).
Terzo giorno
Al terzo prologo, gli spunti erano:
- omaggio dei Lannister al Trono di Spade tra le 10:00 e le 11:00 (praticamente non effettuato)
- le reazione alla schiusa dell'uovo di drago
- un refresh sul ruolo del tesoriere (!!!)
- un'indicazione a cercare truppe e navi per proteggere Approdo del Re (qui una piccola sbavatura a mio modo di vedere: non solo la difesa di Approdo del Re spetterebbe più ai Baratheon, ma tra i contratti che avevamo da scambiare vi erano proprio quelle truppe e quelle navi che poi dovevamo cercare...)
- un remind sul funerale della sposa

Aggiungo che le Casate di Westeros avevano anche un altra modalità di avere un prologo IG, ovvero il fatto che ogni sera veniva compilato un rapporto (nel nostro caso, per Lord Kevan) e al mattino avevamo la risposta, decisamente più flessibile ed azzeccato sul prosieguo degli avvenimenti.

NonnoNaz

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 24.08.16

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da GrifoMaster il Gio Ago 25 2016, 19:19

GrifoMaster
GrifoMaster

Messaggi : 3754
Data d'iscrizione : 03.01.14

Foglio GDR
I miei personaggi: Grifo da Zenaria, Il Priore Saigorn, Il Barone Valentino La Guardia

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Sab Ago 27 2016, 11:24

Si, credo di poterti dare ragione allora.

Voglio comunque rinnovare l'invito a provare un evento di questo tipo a chi non l'avesse ancora fatto. Si imparano un sacco di cose

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Oedhen il Sab Ago 27 2016, 11:26

Si, credo di poterti dare ragione allora.
E la mia intenzione non è di schierarmi a favore dello staff o che.
C'è sicuramente stata un trascinamento dato dai giocatori (ricordo che più del 40% era alla sua prima esperienza larp)

Voglio comunque rinnovare l'invito a provare un evento di questo tipo a chi non l'avesse ancora fatto. Si imparano un sacco di cose

Oedhen

Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 11.01.14
Età : 35

Foglio GDR
I miei personaggi: Dottor Laudanium

Torna in alto Andare in basso

Dracarys - come è andato? Empty Re: Dracarys - come è andato?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.