Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Nonno, mi racconti una storia? - Anonimo
Ven Ago 17 2018, 21:16 Da Sentrem

» COMITATO AMBIENTALE, La Casa delle Bambole 18-19 Agosto 2018
Ven Ago 17 2018, 16:34 Da Nuyu94

» Quattro giorni - Lord Aurelio La Torre
Gio Ago 16 2018, 23:53 Da Sentrem

» Addio per sempre - Arch Stanton
Gio Ago 16 2018, 23:50 Da Sentrem

» DICERIE - La Casa delle Bambole
Lun Ago 13 2018, 20:34 Da Medea

» Bella raga, sono Vlad :D
Ven Ago 10 2018, 00:45 Da Medea

» Cerca, apprendimento Talento e Tempistiche
Mer Ago 08 2018, 08:00 Da Lainon

» I primi passi - Lady Mairi Warfer
Gio Ago 02 2018, 23:27 Da Sentrem

» Deformazione professionale - Laudanium
Gio Ago 02 2018, 23:22 Da Sentrem


Predica di un nuovo Indice Bianco - Lord Zaccaria Cassandra

Nuovo argomento   Questo argomento è chiuso: non è possibile modificare messaggi o pubblicare risposte.

Andare in basso

Predica di un nuovo Indice Bianco - Lord Zaccaria Cassandra

Messaggio Da Sentrem il Sab Giu 23 2018, 12:26

La folla ghermiva la Chiesa fino alla piazza e alle strade limitrofe.
“L’uccisore di Zamaal l’Inarrestabile?”, “Colui che ha salvato il Duca.”, “Si dice abbia tenuto testa ad un Litch!”, molte erano le voci che giravano tra il popolo, quasi qualcuno avesse spinto per diffonderle.
Fedeli da tutto il Ducato si erano raccolti per quella messa della Sesta Ora, dopo anni stava per essere nominato un nuovo Indice Bianco.
Guardie cittadine, Mani Rosse e Cavalieri del Bianco Riverbero tenevano saldamente la quiete pubblica.
I canti di apertura risuonavano nel silenzio dalle porte spalancate sulla piazza e l’acustica aiutava la voce del giovane nell’elevarsi a guidare la cerimonia.

“Fedeli! Cittadini. È un onore per me tenere oggi la prima predica come Indice Bianco, ed umilmente prendo il posto di quel Sant’uomo che fu l’Indice Bernard.
Egli ha predicato per anni la convivenza, aiutando e portando sulla retta via tutti i bisognosi, fedeli e non.
Alle sue gesta io mi voglio ispirare, e sebbene i miei modi non saranno diretti come il suo tocco, i Tre ci insegnano che è il fine che conta.
Siamo tutti cittadini dello stesso Ducato e tutti collaboriamo alla sua crescita e prosperità.
Punti di vista diversi possono portare a degli attriti, ma il dialogo può molto, soprattutto se guidato dalla fede nei Tre e dalla loro saggezza.
Un incomprensione portò questa città a scoppiare in una rivolta contro gli Hierko proprio in merito alla morte dell’Indice Bernard. Morto nei territori dei Lupi, sì, ma da una mano esterna al Ducato. Da una mano che vuole il Ducato diviso.
È facile additare gli innocenti basandosi su delle apparenze, ma i Tre ci insegnano a cercare la verità conoscendo ciò che ci è nascosto con fermezza e giustizia.
Da quegli accadimenti i rapporti tra Barge e i vicini territori Hierko sono peggiorati sempre più, ma è il momento di cambiare tutto ciò. Un Ducato unito è più forte, e la Chiesa non può che dare l’esempio ed essere  guida per il popolo tutto.
Grazie al dialogo abbiamo stabilito uno scambio a beneficio di tutti i cittadini. Un piccolo bosco giusto fuori la città verrà delimitato e sarà posto alle cure di un guardaboschi tribale, ad Oleth presso la tomba dell’Indice Bernard vi sarà una zona per la preghiera e le offerte con il libero passaggio per i pellegrini.
È un piccolo passo, ma che porterà a una salda unione.”
* piccola pausa *
“I Tre ci dicono di agire con fermezza e perseguire il nostro scopo, ma anche di usare la via migliore se possibile. Questa via in molti casi si trova solo con il dialogo e la collaborazione.
Quando parlate di Lupi, di Ortodossi Lexiti o altri, ricordate: Il nostro amato Ducato è nato dall’unione di diversi culti, diversi popoli e diverse usanze, e nell’unità trova la sua forza. Come il nostro culto stesso, che unisce la conoscenza di Elyar, la fermezza di Hexarcus e la saggezza di Lex.
La nostra Chiesa si è eretta a faro tra i culti come organizzazione del Ducato per guidare tutti, credenti e non credenti nei Tre, e io personalmente ho combattuto, mangiato e vissuto assieme a uomini e donne di altre fedi, ma con un unico credo: La salvezza del nostro Ducato.
Siate uniti e saldi nella vostra fede, ma altrettanto uniti e aperti verso gli altri cittadini.
Non vi dico di non agire, tutt’altro! Se volete agire per qualcuno che non ha fede nei Tre, PREGATE! Pregate anche per lui. Questa è la migliore azione che possiate fare.
Volgete loro almeno questa semplice preghiera:
* accompagnato dal coro *
<< Che i Tre siano con voi che ne avete più bisogno,
voi che ciechi non li vedete,
voi che troppo a lungo avete vissuto nell’ombra.
Divini Tre proteggete i vostri figli anche se ciechi alla vostra luce perché un giorno possano vedere. >>

L’esempio di benevolenza aiuterà i sacerdoti a condurre all’ovile le pecore che vorranno tornarvi. La fede nei Tre non è qualcosa che va imposta, è un dono che va offerto, è una salvezza che va cercata.

Ed ora i Canti di Benedizione, pregate con me per tutti i cittadini del nostro Ducato… “ e i cori ripresero a seguire la voce del Nobile nella cerimonia.

Sentrem

Messaggi : 175
Data d'iscrizione : 11.02.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum