Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Ringraziamenti TRAME DI SETA
Il Seminato - Aurora EmptyIeri alle 14:57 Da Picci

» Ritrovo a Rock Riders
Il Seminato - Aurora EmptyGio Nov 07 2019, 02:48 Da GrifoMaster

» assemblea plenaria dei soci 23 novembre 2019
Il Seminato - Aurora EmptyMer Nov 06 2019, 15:13 Da Lord_Khazard

» COMITATO AMBIENTALE - IDD Trame di Seta 9-10 Novembre Villa Vardao (PN)
Il Seminato - Aurora EmptyMar Nov 05 2019, 21:40 Da Nuyu94

» Documentazione PDF
Il Seminato - Aurora EmptyMar Nov 05 2019, 10:26 Da mrk87x

» Domande, dubbi e chiarimenti sul REGOLAMENTO
Il Seminato - Aurora EmptySab Nov 02 2019, 15:18 Da Sentrem

» Riforma del terzo settore
Il Seminato - Aurora EmptyLun Ott 28 2019, 08:49 Da Crispino

» Domande & Risposte Carovana
Il Seminato - Aurora EmptyLun Ott 21 2019, 10:57 Da GrifoMaster

» DICERIE - Il Segreto del Drago
Il Seminato - Aurora EmptySab Ott 12 2019, 15:30 Da Medea


Il Seminato - Aurora

Nuovo argomento   Argomento chiuso: non è possibile pubblicare risposte

Andare in basso

Il Seminato - Aurora Empty Il Seminato - Aurora

Messaggio Da Sentrem il Gio Ott 10 2019, 21:53

Una sera fresca e ventosa faceva da contorno alla locanda di Pinnacolo dell’Essenza, il Focolare Bagnato. La bettola era affollata come ogni sera, e più il freddo si faceva sentire sulla montagna più i clienti si facevano numerosi.
Un uomo corpulento, ma dall'aspetto curato e raffinato entrò con una faccia disgustata, dietro di lui una creatura evocata argentea rifletteva la luce delle torce in maniera sinistra.
Dopo una lunga serie di inchini da parte dei clienti, e portandosi un fazzoletto ricamato alla bocca, il nobiluomo si avvicinò ad una figura ammantata di bianco, che lentamente stava soffiando su una tazza consunta e rozza vicino al bancone.
"Sapiente Aurora, perché proprio qui?"
La donna parve risvegliarsi da un lungo torpore con un fremito, girandosi verso il suo interlocutore il cappuccio calò lentamente: due occhiaie profonde le stavano segnando gli occhi, rimarcando il trucco in maniera quasi spaventosa.
Fece un mezzo inchino subito interrotto da una mano sbrigativa dell’uomo.
"Non voglio stare al castello, perdonatemi lord Jerfer Lar se vi ho costretto a venire qui per parlare...siete rimasto l'unico di cui mi possa fidare. Perché la vostra fedeltà è ancora in questo Ducato vero? Vi prego ditemi che non ha toccato anche voi l'Orrore..."
L'ultima frase era detta con una voce bassa quasi incrine al pianto.
"La mia fedeltà è ancora qui, come la mia volontà."
La donna parve rilassarsi un poco.
"Vi ringrazio per essere venuto.."
"Quindi...dicevamo? I documenti trovati in quella stanza o in quel libro? Sono scritti da loro? Dai precedenti consiglieri Terra e Shir?"
"Federico Navastello e Shir sì. I confronti con le scritture portano a questo, i traditori tuttavia hanno lasciato tracce che li inchiodano nei loro crimini contro Pinnacolo dell'Essenza e la Congrega della Fiamma Eterna...eppure.."
"Eppure cosa?"
"Perché nascondersi ancora prima di averli commessi?"
L'uomo soppeso le ultime parole nel silenzio, mentre più di qualche tavolo attorno si era fatto silenzioso, poi continuò con voce ferma.
"La famiglia Navastello doveva essere sterminata a suo tempo durante la difesa del totem con la famiglia Flambér. Eppure nominano quest'isola, nominano questo superstite e mentre Terra sospettiamo sia morto, Shir non si palesa per dare spiegazioni..."
La donna carezzò il bordo della tazza con mano tremante.
"Non comprendo perché, nonostante tutti i suoi errori, nonostante la sua natura magica, nonostante tutto questo tempo, voglia vivere ancora nella menzogna, non capisco perché non voglia portare giustizia alla sua famiglia, se giustizia è da fare come si vede dai docu..."
L'uomo le strinse il braccio, per poi pulirsi la mano in fretta sul fazzoletto.
"In altra sede Sapiente, ora ditemi cosa intendete fare per la piaga della Congrega della Fiamma Eterna."
La donna sorseggiò la tisana ancora fumante.
"Necessito di tempo, necessito di stare al sicuro, di studiare e di imparare. Come creatura misterica non posso permettere un tale abominio. E farò ogni cosa in mio potere per fermarlo."
L'uomo alzò un sopracciglio.
"Piena di risorse vedo, come posso aiutarvi?"
"Ho fatto tutto quello che era in mio potere per disporre il campo di gioco, anche per il prossimo incontro del gruppo d'intervento. Inoltre per le faglie devo conferire con Tharok. Dal passato si può imparare, e lui è il più alto esperto in faglie della Congrega della Fiamma Eterna."
L'uomo la fissò intensamente inchiodandola con un’occhiataccia.
"Aurora non avete risposto alla mia domanda, posso esservi d'aiuto?"
"Restate al sicuro, se io dovessi cadere, voi dovete raccogliere il mio seminato."



Sentrem

Messaggi : 229
Data d'iscrizione : 11.02.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum