Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Verbale Riunione Consiglio Direttivo - 5/06/2019
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyOggi alle 16:46 Da Mitico-Gian

» Ringraziamenti INCENDIO BESTIALE
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyOggi alle 12:32 Da Ghestar

» Domande & Risposte Carovana
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyOggi alle 08:15 Da GrifoMaster

» Domande, dubbi e chiarimenti sul REGOLAMENTO
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyIeri alle 10:08 Da Lainon

» La spaccatura
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyIeri alle 01:59 Da Apocalyptico

» I gruppi base
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyIeri alle 00:33 Da Robur

» Prime comunicazioni
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyMar Giu 11 2019, 15:59 Da GrifoMaster

» Le cronache della Carovana - news!
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyMar Giu 11 2019, 12:39 Da Apocalyptico

» Comitato Ambientale
Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto EmptyDom Giu 09 2019, 17:18 Da Oedhen


Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto

Andare in basso

Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto Empty Le Leggende dell'Isola dei Dannati: L'Arco Perduto

Messaggio Da BikerNick il Mer Apr 24 2019, 18:50

L'Isola ha molte leggende, molte di queste riguardano ovviamente gli Dei ed una delle più conosciute è sicuramente quella dell'Arco del Cacciatore...

Al tempo in cui le divinità dovevano decidere le rispettive aree di influenza, Kernomnus e Boden si sfidarono per il titolo di dio della guerra, la sfida serviva per decidere chi fosse più adatto al combattimento prolungato, il primo scelse l'arco e il secondo il martello.

Si racconta che dopo giorni e giorni di combattimento, il possente Boden raccolse una lastra di pietra da terra e facendosi scudo riuscì ad avvicinarsi e a rompere l'arco del prode Kernomnus, il Dio allora lo gettò via e riprese senza paura alcuna a combattere usando solamente le sue mani nude, sfortunatamente anche se erano le mani di un Dio poco poterono fare contro ció che è oggi conosciuto come il primo scudo del Dio delle Fucine.

Kernomnus perse il combattimento ed è per questo che da allora è conosciuto come il Dio della sfida: si allena per riuscire un giorno a frantumare o ad aggirare le difese del fratello, periodicamente le due divinità ripropongono la loro battaglia e si racconta che sia il motivo per cui avvengono gli uragani e i più grossi eventi climatici. Boden sá che il fratello non nutre desiderio nei confronti del titolo di “dio della Guerra” ma ormai è una tradizione e per questo continua ad accettare tutte le sfide che riceve.

La leggenda però non si ferma qui.. I Kerniti raccontano che quando il loro Dio cammina tra i mortali in forma celata porta con sè una spada lunga e un pugnale, o comunque un'arma normale ed una più piccola a rappresentare l'arma completa che è stata spezzata dal fratello e quindi la sua vicinanza ai mortali imperfetti, è il suo modo di rendersi simile a loro.

Proprio ai mortali si dice sia dedicata la vera sfida del dio: ritrovare e riunire l'Arco del Cacciatore, le dicerie si sprecano sui poteri che anche uno solo dei due frammenti potrebbe concedere al Kernita che riuscisse a reclamarlo e si sprecano ancora di più su cosa sia possibile a colui che li reclamerà entrambi, che possa sfidare l'Eletto? che lo sostituisca? Nessuno lo sa... perchè nessuno li ha ancora riuniti!

Gli Esriani dicono che uno dei pezzi sia caduto nella loro "Isola Furiosa" e che per questo ci si possano trovare le bestie più forti ed incredibili, ma tutto ciò è ancora da dimostrare....
BikerNick
BikerNick

Messaggi : 476
Data d'iscrizione : 03.02.14

Foglio GDR
I miei personaggi: ----------

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum