Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» DICERIE - Aspettando l'Alba
Dom Ott 14 2018, 13:31 Da Medea

» Debriefing - Episodio pilota
Lun Ott 08 2018, 18:51 Da Zhoar

» Ringraziamenti - Episodio Pilota
Mar Ott 02 2018, 00:26 Da Crispino

» Domande, dubbi e chiarimenti sull'AMBIENTAZIONE
Sab Set 29 2018, 07:23 Da GrifoMaster

» Domande, dubbi e chiarimenti sul REGOLAMENTO
Ven Set 28 2018, 16:42 Da Linz

» Forgiati (razza speciale)
Gio Set 27 2018, 23:48 Da GrifoMaster

» Dicerie Isola dei Dannati
Gio Set 27 2018, 23:27 Da Linz

» Agitazione - Mirka
Dom Set 23 2018, 19:58 Da Sentrem

» Postumi della Paura - Ninui
Dom Set 23 2018, 19:50 Da Sentrem


Ultimi addìi - Hellighet

Nuovo argomento   Questo argomento è chiuso: non è possibile modificare messaggi o pubblicare risposte.

Andare in basso

Ultimi addìi - Hellighet

Messaggio Da Sentrem il Dom Set 23 2018, 17:32

Dopo che il rituale per la segregazione di Merihim fu completato, Hellighet, assieme alla maggior parte dei membri del Patto d'Acciaio, si recò ai piedi della montagna.

Due giovani donne, a cui l'organizzazione aveva dato asilo, si stavano confessando pubblicamente, pensando di poter cosi salvare le loro anime dai peccati commessi.

Tutti quanti attorno a loro si mostravano tristi, ma il giovane capo mercante non sembrava interessarsi alla situazione... Si era sdraiato su una morbida zolla di terreno, ed il dolce soffiare del vento gli garantiva una freschezza tale che sarebbe potuto cadere in preda ad un rilassato sonno da lì a pochi istanti....

-Hellighet, non sei forse un uomo devoto ai Tre? Non ti unisci alla nostra preghiera per chiedere salvezza per le loro anime?

Chiese Percival, l'ingegnere del Patto

-Quali anime? Queste due stolte sono scese a patti con Abisso, solo perché avide di potere... Presto si mangerà le loro anime poiché non hanno rispettato il loro contratto... Questa volta nemmeno i 3 potranno aiutarle...

-Suvvia, una piccola preghiera non si nega a nessuno..

-Sai cosa trovo assurdo? Il fatto che tutti qui stiano versando lacrime per loro... Sono convinto che solo alcuni marinai avessero davvero avuto rapporti con loro... Non le conoscevamo affatto... E se ti devo dire la verità mio caro, nel loro sacco ho trovato merce rubata direttamente al Patto, e per me, un membro che tradisce la propria organizzazione è solo un disertore.

Ad un tratto la conversazione venne interrotta, l'attesa morte delle giovani fanciulle sopraggiunse, e caddero a terra... Immobili e silenziose, statiche come le pietre che hanno dato ispirazione ai loro nomi.

Dallo sguardo si intuiva la felicità del garzone del Cartello Damascato... Era come se stesse pensando che finalmente non avrebbe più sentito quelle odiose campanelline risuonare nel gruppo di intervento... Tutti notarono il suo disprezzo...

Una sepoltura "degna" a porta del nord...

L'avido mercante alzò la testa e vide che Aranil sedeva accanto a lui.

- Cosa ne pensi?

- Penso che sia assurdo... Il concilio nobiliare le ha rilasciate con clemenza, fidandosi della loro parola... Sono state ingannate dal marinaio con il tricorno... Ma ingannate a ricevere la macchia, non ad accettare di barattare la propria anima... E poi? Ho sentito dire che devi portare altre anime ad Abisso, il che vorrebbe dire uccidere i tuoi stessi compagni... Come hanno potuto lasciarle libere?

- Beh mio caro, i due condannati a morte hanno avuto capacità di girovagare liberi e armati per tutta la missione...

- Hai ragione Aranil... Non ci avevo fatto caso...

- E poi? Vuoi che parliamo del processo farlocco che ha ricevuto Samuel, il paladino lexita?

- Brutta storia quella... Come in ogni inquisizione fatta nessuno è stato interrogato con la magia o torturato... A quanto pare tutti si fidano di tutti....
Io oltre a Léier, mi fido solo di te.... Ultimamente anche di Shinda...E poi a pensarci Samuel era un grande cliente, mio personale e del Cartello Damascato... Brutta storia...

- Avrei preferito vedere l'operato della Catena d'argento... Loro si muovono al di sopra di questi giochi politici

- Già.... Ora meglio andare, si è fatto tardi...bisogna lavorare, devo continuare la mia cerca... Questa missione ho speso due galeoni, spero che la cerca vada bene altrimenti cadrò in povertà ahahaha

- A presto Hellighet
- A presto Aranil...

Il giovane mercante stava proseguendo il suo cammino verso l'accampamento quando un bagliore luminoso lo rese cieco per qualche istante... Un imponente legionario si pose davanti a lui

- Ser Erad, che piacere vedervi

- Mio caro, dove vi aggirate tutto solo? Vi ricordo che queste sono zone ostili... Posso scortarvi?

- Certo.... Vado verso il mio alloggio.... Sono appena stato ad assistere alla fine di quelle due ladruncole.... Hanno anche avuto il coraggio di chiedere pietà...

- La pietà andrebbe data a chiunque la chieda con sincerità... Questa sera farò una piccola preghiera per loro, ma mi limiterò a questo... Hanno deciso da sole il loro destino....

Arrivarono verso sera... Hellighet si sedette sul prato all'esterno della sua tenda da campo... Sorseggiava dell'Acqua di Frontiera, un piccolo vizio che si concedeva ogni tanto...

La tristezza in volto era chiara e marcata, qualche lacrime scendevano...

- Oggi il patto ha perso la sua più grande risorsa...
Io ho perso il mio più grande amico.....
Avrei voluto salutarti meglio, ma il tempo non ce lo ha concesso...oggi le uniche lacrime che verserò saranno per te.... La mia più grande preghiera è che tu possa trovare la pace per te stesso... Il mio più grande sogno è che un giorno tu possa tornare.... Addio Léier, addio amico mio....

Sentrem

Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 11.02.14

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Puoi rispondere agli argomenti in questo forum