Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» L'emozione più grande - Lord Zaccaria Cassandra e Lady Erzsebet Ghim Cassandra
Sab Giu 23 2018, 12:35 Da Sentrem

» Predica di un nuovo Indice Bianco - Lord Zaccaria Cassandra
Sab Giu 23 2018, 12:26 Da Sentrem

» Fine campagna Isola spezzata
Ven Giu 22 2018, 11:46 Da GrifoMaster

» Armi da lancio
Gio Giu 21 2018, 08:07 Da GrifoMaster

» Nuovo crafting. Singolo o multiplo?
Mer Giu 20 2018, 11:30 Da Mitico-Gian

» Buonsalve
Mer Giu 20 2018, 10:17 Da Jessica

» DICERIE - L'Orgoglio del Duca
Mar Giu 19 2018, 21:14 Da Medea

» COMITATO AMBIENTALE, "L'orgoglio del Duca, giugno 2018
Ven Giu 15 2018, 19:24 Da Oedhen

» Lame della Memoria - Anonimo
Mer Giu 13 2018, 23:47 Da Sentrem


DICERIE - L'Orgoglio del Duca

Andare in basso

DICERIE - L'Orgoglio del Duca

Messaggio Da Medea il Gio Giu 14 2018, 10:13

Arrow 3 giugno 1318, Pinnacolo dell'Essenza, sala del consiglio
Tre figure conversavano al centro del salone
"Li seguirò per primo e mi assicurerò che giurino sulla loro vita: riavremo la Fiamma o moriremo provandoci."
"E' così strano sentirti così deciso Zeno, è tanto che non scendi in campo personalmente"
"Lo sò Sandler, ma sono tempi bui e non posso più permettermi di ignorare il gruppo congiunto. So cosa si dice di me e non sono più capace di ignorarli"
"Portati il mio apprendista. So che brama di conoscere il continente perduto e la biblioteca ha sempre bisogno di nuovi Tomi"
"Sei sicuro che ti seguiranno? Stai calcando la mano"
"Certo Tharok, molti di loro hanno il mio stesso desiderio, ed è a loro a cui mi rivolgerò"

Arrow Raaka, 10 giugno 1318
“Apaya, io posso comprendere il tuo punto di vista, ma… Forse non tutto è perduto. Forse davvero non è posseduto da tutto quel marcio. Forse possiamo recuperare…”
“Stai scherzando Damien?! Qui non sono io la paranoica. Lui è corrotto. Basta guardarlo, vedere le sue azioni. Si è preso persino Tyan”
“Non puoi ancora credere che lo abbia fatto solo per controllarti. Tuo fratello…”
“Mio fratello sarà un bravo Orso. Ma io lo so. LO SO. Non è paranoia la mia. Io non mi fido e vedrai che con questo viaggio ti si schiariranno diverse idee. Vedrai se non ho ragione…”

Arrow Nell'infermeria della Caserma
“Che succede infermiera!?”
“Il vecchio sign... Oh!! Mi scusi Tenente…”
“Lascia stare i convenevoli, piuttosto dimmi perché corri”
“Il vecch… Il Tenente Colonnello Asaki si è svegliato inferocito poco fa e vuole sapere che gli è successo, in più rivuole la sua mazza ferrata e la sua spada, e sto andando a cercarle”
“Lascia stare!”
“Mah?”
“Ti ho detto lascia stare, non le troveresti nemmeno se rigirassi la Caserma sotto sopra”
“E quindi? Se rientro senza quello è capace che mi ammazza”
“Lascia entro io”
“CHE CI FAI TU QUI? VATTENE!! NON VOGLIO VEDERE NESSUNO, voglio le mie armi DANNAZIONE!! Quanto ci mette quella maledetta infermiera le faccio lucidare tutti gli scudi dell'armeria con la lingua se non si sbriga
“Stai calmo NONNO!! Ti devi riposare, sei debilitato, non puoi affaticarti così”
“COSA!! RIPOSARE!! Tu forse ti devi riposare io devo prepararmi ho un sacco di lavoro da fare! Anzi abbiamo un sacco di lavoro da fare, porterò altri due graduati con me e tu sarai una di questi due”
“COSA!! Io non vengo in quel posto di merda!”
“Oh si che ci vieni, vedrai!!”

Arrow Un’armeria della Legione Dorata, 12 giugno 1318
Due legionari intenti a lucidare le proprie armature, chiacchieravano tra loro
“Senti ma alla fine lo hai visto?”
“Dici il legionario che stanno per mandare assieme al Gruppo Congiunto? Si, fa paura”
“Beh è comunque uno del Patto, se fa paura a noi chissà a quelli che vanno contro alla nostra Organizzazione!”
“Si, si, per carità. Sai chi ce lo ha inviato nonostante non sia del Gruppo?”
“Non mi dire…?”
“Eh si, il lucertolone.”
“SHHH! Sei matto?? Quello ti squoia se sbagli il nome, pensa se ti sentisse parlare di lui così… Comunque se lo invia è perchè evidentemente pensa che coloro che vanno a Mu abbiano bisogno di aiuto”
“Scusa eh… Ma tu ti fidi?”
“Beh… Si. Alla fine da quando è qui ha dato un sacco di lavoro a tutti. Vorrà solo supervisionare il tutto con un membro del Ducato sotto le sue dipendenze. Ehi, noi viviamo di contratti, cosa ci sarebbe di strano?”

Arrow Lungo le strade di Barge, una giornata assolata
“Ehi Beron! Cosa attacchi da tutto il pomeriggio scusa”
“Ma senti se mi segui da più di mezz’ora lo saprai no? Non hai letto uno dei centinaia di manifesti che ho appeso?”
“No, sono pigro. Che è?”
“Sto affiggendo la comunicazione del nuovo indice della nostra zona, ecco cosa, Beron. Che testa che sei”
“Ahhh. E quindi?”
“Eh, c’è scritto che: si rende noto che il Consiglio degli Indici e lady Cassandra Cassandra, Contessa dell'Alba, Pollice Rosso della Sacra Mano, hanno assegnato la diocesi di Barge a lord Zaccaria Cassandra, ora Indice della Mano Bianca…”
“Ohhhhhh. Si, ha senso”

Arrow Punta del Drago, Sala del Duca
“Mio Lord, può alzare la testa ora, è finita.”
Faust Nordrake si riscosse dallo stato di semiveglia in cui era crollato da.. Nemmeno lui avrebbe saputo dire da quanto, ma fortunatamente non doveva aver dormito troppo. Il sole era ancora alto.
Wilfred Rend, Gastaldo dei Nordrake, era lì accanto a lui, un plico di fogli in mano.
Faust gemette.
“Vi prego... Non ditemi che abbiamo anche tutte quelle pratiche da smaltire. Dopo questa infinita serie di concili nobiliari non desidero altro che dormire per un'intera settimana.”
“Se posso permettermi, mio Lord... C'è almeno una missiva che dovreste leggere.”
Il giovane Faust aggrottò la fronte, fissando la lettera che Wilfrend gli stava tendendo, un'espressione imperscrutabile in volto.
La lesse rapidamente, spalancando gli occhi ed alzandosi di scatto dal suo scranno.
“Il Gruppo Congiunto, voglio…”
“Che siano chiamati a raccolta. Si, mi sono già permesso di diramare gli avvisi per una convocazione di estrema urgenza. Anche il Vostro Ferro ha ricevuto l'invito a mobilitarsi.”
Faust annuì, grato. Fissò ancora una volta il foglio che stringeva nella mano. Dopodichè si avviò con passo rapido verso l'esterno della Sala.
avatar
Medea

Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 21.01.17
Età : 27
Località : Soave

Foglio GDR
I miei personaggi: Druilia Yer, Legione Dorata - Malìa, barda itinerante - L'Evocatore, cavaliere del Dardo di Cobalto - Nebra, sciamana dei Warfer

Torna in alto Andare in basso

Re: DICERIE - L'Orgoglio del Duca

Messaggio Da Medea il Mar Giu 19 2018, 21:14

Arrow In un orfanotrofio
“Mio caro amico hai già viaggiato così tanto per venire da noi, ed ora volete seguire quei ragazzi in una terra ostile priva di ogni umanità?”
“Si padre, hanno bisogno di una guida che li aiuti e in quei territori io ho molti più vantaggi.”
“Avete ragione Livio, solo mi dispiace lasciarvi andare perché questa non era la vostra missione…”
“Amico mio, molteplici sono le strade per raggiungere la fede dovreste saperlo”
“... SI, è vero. Avete la mia benedizione.”

Arrow Punta del Drago, Ufficio del Gastaldo
“Quindi fatemi capire…”
“Non c'è molto da capire Ser Rend. Queste sono le state parole che mi hanno riferito.”
“Ser... Con tutto il dovuto rispetto. Siete veramente, veramente sicuro che sia quanto hanno chiesto? Solo ed unicamente Reagenti Alchemici? E ne vorrebbero per il corrispettivo di QUANTI Galeoni?”
Il Cavaliere del Ferro scarlatto scrollò le spalle. Wilfred Rend aggrottò la fronte, sospirando.
“...Vedrò cosa posso fare…”

Arrow Pinnacolo dell'Essenza, Sala del Consiglio
“Hanno capito quindi cosa siamo intenzionati a fare?”
“Beh, si.. Alcuni conoscevano già la Teoria, e pare avessero in mano anche studi a riguardo.”
“Stupefacente. Come siamo a tempistiche?”
“Per recuperare i materiali necessari, istruire i Ritualisti, ed approntare i Focus? Non partiremo prima di un mese da oggi, penso.”
“Contando che si tratta di un'opera che fino a poche settimane fa ritenevamo impossibile, mi sembrano tempi eccellenti.”
“No. No. No. NO! Fermi tutti! Mi dite che il Gruppo Congiunto ha o aveva in mano studi concreti sulle Faglie? Da quando? Dove li hanno trovati? Li hanno usati per fare studi pratici? Perchè io non ne sapevo niente?”
“Calmati, non…”

Arrow Giugno 1318, una magione nobiliare
“Armando! ...Ma dove è finito quel disgraziato? ARMANDO!”
“Eccomi, signora!”
“Dove ti eri cacciato! Hai preparato la sella?”
“'Gnorsì, sissignora! Bisacce piene di carne secca, come piace al giovane Lord.”
“Armi, pronte e lustrate? Cavallo, strigliato?”
“‘Gnorsì, sissignora! Criniera pulitissima, bella come i capelli della Duchessa!”
“Stendardo?”
“Oh, ehm…”
“STENDARDO?”
“...'Gnornò, nossignora. Pensavo facesse la sarta…”
“Armando! Possibile? La partenza della nave al fiume è a breve! Non vorrai che il tuo Lord arrivi in ritardo a Punta del Drago?”
“'Gnornò, nossignora.”
“Che fra TUTTI i Lord che il Duca ha convocato per accompagnarlo a Nord e fra TUTTE le casate che hanno mandato un loro membro di spicco per coprirsi di gloria, sia il TUO Lord l'UNICO a presentarsi in ritardo o senza il simbolo della propria Casata, perché tu PENSAVI FACESSE LA SARTA?”
“'Gnornò, nossignora. Chiedo servile perdono. Non mi liberate, signora.”
“Liberarti? AH! Così da consentirti di battere la fiacca in qualche Monito? Tu resterai qui e LAVORERAI, Armando! Vai subito dalla sarta. Voglio quello stendardo pronto sul mio tavolo dopo pranzo.”
“'Gnorsì, sissignora! Ma se, i Tre non vogliano, se non è ancora pronto…”
“Allora ti conviene imparare a cucirlo tu stesso entro l'ora di pranzo, o dirò alla sarta di usare la tua brutta pellaccia per terminarlo.”
“...'Gnorsì, signora…”

Arrow In una discarica nei territori del Marchesato dello Squalo
“Papà? Per quanto ancora dovremo nasconderci...?
“Pochissimo Adam, a breve torneremo a casa!”
avatar
Medea

Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 21.01.17
Età : 27
Località : Soave

Foglio GDR
I miei personaggi: Druilia Yer, Legione Dorata - Malìa, barda itinerante - L'Evocatore, cavaliere del Dardo di Cobalto - Nebra, sciamana dei Warfer

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum